Piano sequenza

18 Maggio Mag 2015 1109 18 maggio 2015

A Bellocchio il Pardo d'Onore 2015

  • ...

'I pugni in tasca resta tra quei film che hanno fatto la storia di Locarno come luogo di scoperta e di lancio di opere che, senza paura di essere fraintesi, possono essere definite scomode. Ripresentarlo in una versione restaurata è insieme un doveroso omaggio all’atto d’inizio di un grande cineasta e l’indicazione di una linea di programmazione fedele ai suoi principi. La scelta di conferire il premio a Marco Bellocchio nasce inoltre dalla consapevolezza che il suo fare cinema - soprattutto in anni recenti - abbia molto da raccontare a chi vive in Italia ma anche a chi fa cinema nel resto del mondo.' Con queste parole Carlo Chatrian, Direttore artistico del Festival di Locarno, in occasione della conferenza stampa in cui ha preannunciato il conferimento del Pardo d'Onore al regista di Bobbio, ha voluto rendere onore ad uno dei grandi capolavori del cinema nostrano, l'opera prima di maggior valore del secondo dopoguerra.

Questa casa non è mai stata così allegra come per un funerale...cento di questi giorni! (I pugni in tasca, Marco Bellocchio)

Cosa dire di un regista che ha drasticamente modificato l'arte del fare cinema in Italia? Che senza di lui non ci sarebbe stata una generazione di registi contemporanei che negli anni ha cercato di fare proprio il suo stile, peraltro inarrivabile ai più, cercando in tutti i modi di imitarne la grazie e il virtuosismo stilistico. L’omaggio che il Festival di Locarno, in programma dal 5 al 15 agosto, dedica a Bellocchio, già Leone d'Oro alla carriera nel 2011, sarà accompagnato dalla proiezione di una selezione dei suoi più importanti film, iniziando, ovviamente, dal capolavoro con Lou Castel e Paola Pitagora che verrà proiettato, in quella meravigliosa cornice che è Piazza Grande, venerdì 14.