Pugni choosy

15 Gennaio Gen 2014 0000 15 gennaio 2014

Figli delle stalle

  • ...

Cristina D'Avena e Pasquale Finicelli in Love Me Licia (1986).

A me Cristina D'Avena non l'aveva detto. Ho evocato nella notte gli spiriti di Uan, Four e Five e nessuno di loro sembrava saperne qualcosa. A me da piccolo mica mi avevate avvisato, eppure si sa che certe verità, dette nella fase dello sviluppo, vanno giù meglio. Cioè dai: bastava una puntata speciale di Lady Oscar, un monologo improvviso di Hello Spank. Niente. A me, tra fine anni '80 e i primi '90, che sarebbe venuta la crisi nessuno m'aveva avvisato.

Però avevo Emilio che mi portava le bibite, le magliette delle Tartarughe Ninja e la Nintendo Entertainment System. Neppure loro mi hanno avvisato. Anzi, quell'infame di SuperMario mi aveva lasciato pure intendere che bastava battere il draghetto e schiacciare i funghetti per rimorchiare una principessa con tanto di corona. Ipocriti. Pure Luigi che reggeva il moccolo.

Ma non voglio farvene un torto. Sapevate che oggi sareste stati per la maggior parte pensionati d'oro, che il vostro mondo sarebbe scaduto. Perché avvisarmi che avrei iniziato il 2014 da disoccupato, scoprendo a 26 anni le meraviglie del sussidio, i prodigi dell'invio sistematico del CV, il fascino della rara risposta a una candidatura, spesso e volentieri non quella che si vorrebbe. Bravi voi, nelle vostre pensioni d'oro, dove le Tv sono ancora profonde quanto larghe, la gente figa ha il Betamax e la musica è sui Cd.

Ecco, più o meno mi sento così. Cornuto e mazziato, 'perché proprio a me' urlato a pugni chiusi (choosy!) contro il cielo del mondo in cui sono nato e cresciuto, che sapeva solo promettere senza mantenere. La delusione. E a me già va bene, perché io qualcosa ho fatto. Ma ci sono tutti gli altri, quelli che rinunciano. Io non voglio rinunciare, ma ogni tanto mi chiedo se non fanno bene loro, i NEET.

Il senso di scoramento. Perché non è che la gente è cattiva, è un sistema che è malato. Mica nei dettagli: in generale. Facile dire che gli imprenditori dovrebbero, la politica dovrebbe, i sindacati dovrebbero. Vorrei sentire una persona ragionare su sè stessa, su cosa può fare per dare una mano in concreto. Non lo dico a caso. Lo dico perché vedo le persone che mi sono più vicine, famiglia e amici, farlo per me, e mi fa schifo la gente che non muove un dito e poi si lamenta. Ecco, ci tenevo a scriverlo nella maniera più visibile possibile.

Correlati