Quarto tempo

4 Aprile Apr 2013 0009 04 aprile 2013

L'IRB IN CAMPO CONTRO LA CORRUZIONE

  • ...

Scomesse clandestine, combine e corruzione. Prevenire è meglio che curare, recita l'adagio. Cosi' al grido di "Non giocare con la tua carriera", l'International Rugby Board annuncia un programma educativo online dedicato al mondo del rugby con tanto di sito dedicato ai rischi correlati all'adozione di condotte illecite.

Il nuovo codice di condotta per giocatori, arbitri e manager denominato "Keep Rugby Onside", è in vigore da gennaio 2013 e disponibile al sito www.irbintegrity.com

"La corruzione è tra le più grandi minacce per lo sport", ha dichiarato il presidente dell'International Rugby Board, Bernard Lapasset. "Per questo dobbiamo tutti impegnarci per preservare l'aspetto fondamentale della competizione sportiva come onesta prova di abilità e capacità prevenendo condotte scorrette che possono compromettere l'integrità del gioco".

Un'iniziativa che conferma l'impegno nell'adozione di un approccio basato su prevenzione ed educazione. "L'IRB riconosce che la formazione è la chiave per il successo dell'iniziativa", ha confermato un portavoce federale. "Per questo stiamo collaborando con tutte le parti coinvolte per garantire un programma di formazione il piu' completo possibile".

Soddisfatto il sindacato dei giocatori, l'IRPA (International Rugby Players Association), che attraverso un suo rappresentante ha spiegato: "Lavoriamo a stretto contatto con l'International Rugby Board affinchè tutti i giocatori siano consapevoli non solo dei rischi e delle sanzioni legate nell'adozione di pratiche scorrette, ma anche di come tutelarsi di fronte a condotte poco trasparenti".

Correlati