Quarto tempo

9 Novembre Nov 2013 1037 09 novembre 2013

Generazioni Italia. Perché la politica deve andare a scuola di rugby

  • ...

Quando si dice patto generazionale. Un mix di esperienza e gioventù. Che sia un amarcord bersaniano davanti a una pinta di birra oppure allo stadio, in curva o in tribuna, da soli o con gli amici, insomma, oggi la politica ha una bella occasione per tornare sui banchi di scuola e studiare.  



Il seminario è il match tra i due volte campioni del mondo australiani e gli azzurri di Brunel. Sarà dura, non nascondiamocela. E l’Italrugby parte sfavorita: nell’ultimo incontro, lo scorso anno a Firenze, fu sconfitta 19-22, ci mangiammo i tre punti del pareggio con un calcio di punizione di Orquera a un minuto dalla fischio finale, dopo aver rimontato il 22-6 del primo tempo ed esserci giocati pure Mirco Bergamasco per una brutta frattura alla rotula.

Come allora, oggi sarà battaglia. Negli ultimi mesi l’Australia ha dato filo da torcere agli All Blacks inglesi dei Lions, vincendo un match nel tour australe della rappresentativa di  HM The Queen, e nell’ultimo incontro con la nazionale inglese ha urlato allo scippo per una sconfitta di rimonta nel secondo tempo:  20-13 e giù botte. Perciò oggi, coach Ewen McKenzie, dovrà vincere, convincere e allontanare le critiche.

In casa Italia l’atmosfera è serena. Lo spirito di sempre, grinta e attacco a volontà le richieste di Brunel.  E tanti giovani.  Bisogna fermare i tre devastanti trequarti australiani ed essere velocissimi. Così ecco una trequarti azzurra molto giovane con un’età media di 24 anni e ben 3 under 23 su 5, e un pack d'esperienza con 441 caps in otto e una prima linea inedita, visto l’addio del Barone al termine dell’ultimo Sei Nazioni.

Ma una frase, tra tutte, resterà di questo passaggio. Ed è di Brunel: "Abbiamo scelto la miglior formazione possibile in rapporto all'avversario che andiamo ad affrontare sabato, sulla base di quelle che sono le condizioni degli atleti e con l'intenzione di continuare ad allargare la rosa". Intelligenti pauca.



Le due formazioni

Italia: 15 Luke McLean; 14 Tommaso Benvenuti; 13 Luca Morisi; 12 Alberto Sgarbi; 11 Leonardo Sarto; 10 Alberto Di Bernardo; 9 Edoardo Gori; 8 Sergio Parisse; 7 Robert Barbieri; 6 Alessandro Zanni; 5 Marco Bortolami; 4 Antonio Pavanello; 3 Martin Castrogiovanni; 2 Davide Giazzon; 1 Michele Rizzo. A disposizione: 16 Leonardo Ghiraldini; 17 Matias Aguero; 18 Lorenzo Cittadini; 19 Quintin Geldenhuys; 20 Joshua Furno; 21 Tobias Botes; 22 Tommaso Allan; 23 Tommaso Iannone.

Australia: 15 Israel Folau; 14 Adam Ashley-Cooper; 13 Tevita Kuridrani; 12 Matt Toomua; 11 Nick Cummins; 10 Quade Cooper; 9 Will Genia; 8 Ben Mowen; 7 Michael Hooper; 6 Rob Simmons; 5 James Horwill; 4 Sitaleki Timani; 3 Ben Alexander; 2 Stephen Moore; 1 James Slipper. A disposizione: 16 Saia Faingaa; 17 Benn Robinson; 18 Sekope Kepu; 19 Dave Dennis; 20 Liam Gill; 21 Nic White; 22 Christian Leali'ifano; 23 Joe Tomane.

Il Match

Ore 15.30, Olympic Stadium, Torino

Diretta su Sky Sport 3 a partire dalle 15

Correlati