Quarto tempo

23 Novembre Nov 2013 0943 23 novembre 2013

Italia- Argentina è anche la sfida tra due campioni del futuro venuti dalla fine del mondo

  • ...

Italia-Argentina. Derby nel derby



Prima di salire in curva, perché ci sono dei riti, vorrei dire che quella di oggi non è una partita come le altre. E’ un derby.

Ma quello di questo pomeriggio, in particolare, porta con sé il senso di un'altra sfida. Quella tra due campioni del futuro: Tommy Allan e Santiago Cordero.

Allan in meta contro l'Australia



Del giovane regista italiano ne abbiamo scritto in questo post. Possiamo aggiungere che oggi partirà dal primo minuto, nel corso dei test match di novembre ha giocato bene, con l’Australia è andato anche in meta e che ha appena rinnovato con il Perpignan per i prossimi due anni.

Santiago Cordero



Misure minuscole modello Shane Williams  di cui virtualmente ha ereditato il testimone nel suo debutto in prima squadra proprio con il Galles di Williams solo una settimana fa, di Santiago Cordero possiamo invece dire che ha 19 anni, in Argentina è già una star e gioca con il Club de Regatas Bella Vista. E sembra imprendibile .

I precedenti tra le due squadre sono 18, con 5 vittorie italiane, un pari e 12 sconfitte. L'ultimo successo azzurro è dell'estate 1998. 15 anni fa.

Italia: Luke McLean - Giovambattista Venditti, Michele Campagnaro, Gonzalo Canale, Tommaso Iannone - Tommaso Allan, Edoardo Gori - Sergio Parisse, Robert Barbieri, Alessandro Zanni -Valerio Bernabò, Quintin Geldenhuys - Martin Castrogiovanni, Leonardo Ghiraldini, Michele Rizzo.

A disposizione: Davide Giazzon, Matias Aguero, Lorenzo Cittadini, Marco Bortolami, Joshua Furno, Tobias Botes, Luciano Orquera, Tommaso Benvenuti.

Argentina: Joaquin Tuculet - Lucas Amorosino, Horacio Agulla, Gabriel Ascarate, Juan Imhoff -Nicolas Sanchez, Martin Landajo - Benjamin Macome, Julio Farias-Cabello, Juan Manuel Leguizamon - Mariano Galarza, Manuel Carizza - Maximiliano Bustos, Eusebio Guinazu, Marco Ayerza.

A disposizione: Santiago Iglesias-Valdez, Nahuel Lobo, Matias Diaz, Tomas Lavanini, Pablo Matera, Tomas Cubelli, Javier Rojas, Santiago Cordero.

Correlati