Quello che le donne dicono

31 Dicembre Dic 2014 1105 31 dicembre 2014

"Ma auguri... de che?"

  • ...

Trovo che le riunioni di fine anno siano le più interessanti. Soprattutto quando a organizzarle è una tua conoscente di 50 anni, single da 10 con una pausa di 5 mesi nel mezzo. Ci si ritrova tutti più allegri senza sapere il perchè e, anche se non lo sei così tanto, ci diventi dopo il secondo bicchiere di spumante.

Auguri cara! Come va la vita? Gli studi? E il lavoro? E' dal 2012 che non ci vediamo! Ho avuto due anni difficili, si. Sai, questi uomini che mi fanno dannare!'

E va così. Sei tempestata di domande e non puoi evitare di rispondere quando a fartele è l'organizzatrice della festa. TIC TAC TIC TAC non vedi l'ora che arrivi un orario giusto per congedare la mischia e andartene. Mentre lei continua a parlarti.'Per me, solita vita, cara. Sai, i miei spettacoli. La gente. Il mondo che mi cerca. ' TIC TAC TIC TAC... inizi presto a chiederti come mai sei finita a questa festa anziché seguire l'esempio del tuo fidanzato, che è rimasto a casa, al riparto da tutto questo. [Ecco a cosa porta l'indole da ricercatrice indipendente] 'Ma dimmi di te, cara! Come va con il tuo fidanzato? Tutto bene? Venite eh, a vedere il mio prossimo spettacolo. Mi vi raccomando!'

[mi vi raccomando: Mi viche italiano è?] Ti arrendi a risponderle: 'Bene, R. graz...'

'Oh, cara! Ma lo sapevo!' [Niente: non lascia parlare] 'Ma devi farmelo conoscere! Ci tengo assai a vedervi insieme!'

Poi a un certo punto smetti di fare TIC TAC TIC TAC nella tua testa perché sei arrivata al sesto bicchiere di spumante e i numeri dell'orologio sulla parete sono più sfocati. Né ti importa più che la tua conoscente cinquantenne si comporti come se stesse ancora su un palconescenico. Prendi in mano le redini della festa e inizi il contrattacco individuale, con la tua arma migliore.

'Dunque R, ma quindi... niente? Non c'è nessun uomo che gira nei paraggi?'

'Oh cara, ma loro mi girano sempre intorno! Loro mi vogliono! Sono io che non li voglio. Vuoi del Dom Perignon, cara?'

[Mi porge il bicchiere di champagne senza aspettare la mia risposta.Ovviamente.]

'Grazie, R. Allora auguri. Un brindisi al tuo prossimo successo sentimentale. Auguri... cara!'

'Ma auguri... de che?' - dice prima di ricomporsi subito - 'Io ho già tutto quello che mi serve.'

Ecco, vedete? Alla fine viene sempre allo scoperto l'eleganza. Che non si ha.

Chiariamoci. Non dico che tutte le donne cinquantenni e single, che bevono Perignon a Capodanno, siano come R. Ma se a cinquantanni siete ancora single e fermamente convinte che sia il mondo 'intorno a voi' ad essere sbagliato e che voi siete quelle perfette, forse farvi qualche domanda potrebbe tornarvi utile. Probabilmente alla prossima festa di R non sarò invitata, salvo che le mie parole non l'aiuteranno a farsi un esame di (cuore) coscienza.

Nel frattempo, tanti cari auguri di buon anno a tutti e a tutte voi! Che sia un anno in cui l'amore possa entrare nelle vostre case e affittare una stanza. Con contratto di almeno 4+4 anni. Che poi il rinnovo, quello, può sempre esserci.

Alla prossima, o meglio...al prossimo anno.

LHP