Sensi e controsensi

20 Giugno Giu 2012 1950 20 giugno 2012

Balletto feroce

  • ...

L'amore segreto di Ofelia





E’ già andata via da Milano, dopo aver lasciato per due settimane  un formidabile segno al Teatro Elfo Puccini.  E’ Michela Lucenti, artista nomade, esilissima e bruna, che nella retrospettiva intitolata “corpo Feroce” ha messo in scena quattro spettacoli di musica, danza, parole, incandescenti e  spietati nel testo, e raggelati, quasi fermi, pacati, quasi sospesi nel gesto. Splendidamente e generosamente aiutata da Maurizio Camilli, autore del folgorante “Col sole in fronte” (premio nazionale della critica 2000), Lucenti ha   interpretato nelle tre ultime sere ”Il sogno segreto di Ofelia” di Steven Berkoff: dramma di passione e di morte svolto in 39 strazianti e bellissime lettere dei due tragici amanti, dimostrando che una scena spoglia, un  talento nobilitato dall’amore e dal sacrificio, e molta, molta, molta intelligenza, possono  sviscerare i drammi nostro presente, i nostri desideri mostruosi, la nostra drammatica fragilità   attraverso la partecipazione, la poesia, la pietà.

Correlati