Supercivic

25 Marzo Mar 2013 1910 25 marzo 2013

Consultazioni: chiodo fisso del cybergoverno

  • ...

Esiste una tribuna dove si svolgono le discussioni politiche ufficiali che è la Camera, ed esiste una tribuna ufficiosa che è quella delle consultazioni. Dal Colle a Montecitorio, da Napolitano a Bersani, la politica responsabile si è fissata su questo rituale, mentre Berlusconi compra il trasporto pubblico per riempire le piazze come il meno aggiornato dei dittatori arabi.

La sola rappresentazione di una “stanza dei bottoni” alimenta la retorica complottista di Grillo e conferma la mancanza di trasparenza in ambito di governo. Non basta moltiplicare i resoconti, bisogna aprire laddove si discute. E infatti Bersani stasera promette, almeno per l’incontro PD-M5S mercoledì, il primo vero streaming degno di questo nome, un occhio nel cuore della discussione, senza attese né interruzioni. Una diretta senza alibi. Questo certo non garantisce sull’autenticità dei contenuti.

Le consultazioni sono la pratica politica (sempre esistita) in cui, dalle elezioni, i media fanno convergere tutte le aspettative pre-governo. Così, appaiono come una sorta di tempo supplementare, come un momento clou, come se fosse una tappa più decisiva di quella ufficiale, in scena alla Camera.

D’altra parte, questo spostamento dell’attenzione sul confronto informale dei politici è il primo segnale di un’apertura istituzionale, significa che la politica civile si sta piano piano facendo strada nell’iter ufficiale. Però ancora regna la segretezza intorno alla gestazione delle decisioni. Infatti per ora ci accontentiamo dello streaming delle dichiarazioni a posteriori: un espediente che ritarda soltanto - ma non annulla - l’occorrenza di un linguaggio ufficiale più affine al cambiamento.

Insomma, tra la trivialità e l’esuberanza di Grillo e Berlusconi, e appunto per eliminare il pericolo (e con questo l'accusa) populista, deve sorgere un codice di comunicazione pubblica conforme alla domanda collettiva impellente di dialogo. Con il secondo streaming della direzione PD stasera, un appuntamento ormai regolare, il PD rappresenta un dialogo interno, intanto di rendere credibile e istituzionale quello con i cittadini.

Correlati