Uomini e mouse

3 Maggio Mag 2012 1812 03 maggio 2012

Politica bacheca a bacheca

  • ...

Una volta c'era il porta a porta. La telefonata dell'amico di un amico per 'raccomandare' il candidato-conoscen te o per auto-promuoversi. Anticaglie. Da quando c'è Facebook la campagna elettorale ha assunto toni diversi, molto più 'amichevoli' e scanditi da 'I like' e 'tag' senza sosta. Insomma, se sconosciuti vi chiedono l'amicizia sul social network un motivo c'è..e di solito sta tutto in una crocetta sulla scheda elettorale.

Il problema non sarebbe insormontabile se non fosse che a queste ultime amministrative, soprattutto al Sud e in piccole città, si sono candidati una sfilza di giovani e giovanissimi, i cosiddetti 'diversamente politici' che pur non avendo alle spalle nessuna esperienza sul mondo dei comizi, delle campagna e dei programmi politici da presentare, hanno deciso di tuffarsi. Più per la voglia di cambiare il proprio portafogli che la propria città.
Perché in tempo di crisi u no stipendio da assessore comunale non è proprio da buttar via.

Sono loro, i candidati di domani (nel senso che oggi non ne hanno ancora coscienza), i nativi digitali, i Facebook-dipendenti ad avere avviato una campagna di spam in Rete.
Almeno potevano risparmiare sulla cartellonistica e i manifesti elettorali. Che invece di appenderli al muro si potevano postare direttamente sul web.

Correlati