Vita da Papa

31 Maggio Mag 2012 2044 31 maggio 2012

Vatileaks: volontà di inquinare le notizie?

  • ...

“Padre Lombardi ha smentito alcuni particolari pubblicati dalla stampa, sulla presenza nell'abitazione di Gabriele di plichi già pronti ad essere spediti a specifici destinatari. Il materiale trovato in possesso dell'aiutante di Camera del Papa è ancora in fase di studio e di catalogazione.” Una frase non di poco conto ed inserita all’interno del Vatican Information Service, il bollettino ufficiale che ogni giorno viene prodotto dalla Sala Stampa della Santa Sede che porta data giovedì 31 maggio 2012. In un solo colpo vengono fornite  informazioni importanti:  a) non vi sono buste già pronte con destinatari ben identificati b) non è stata ancora completata la catalogazione del materiale recuperato a casa del maggiordomo di Benedetto XVI. Pertanto anche la notizia legata alle quattro confezioni di documenti non ha trovato conferma ufficiale. Sarebbe interessante comprendere chi e perché ha diffuso nell’immediatezza queste informazioni. Volontà di protagonismo di qualcuno oppure tentativo di sviare i media - e non solo - rispetto ad altri ambiti d’interesse? Mai come in questa vicenda occorre avere nervi saldi e attendere gli sviluppi. Le strategie di confusione sono ben note agli amanti del genere.



Edoardo Caprino

Correlati