Vita da Papa

4 Luglio Lug 2014 1621 04 luglio 2014

Boffo, Sallusti e Feltri chiariscano chi era Diana Alfieri

  • ...

Nella “guerra stellare” tra Vittorio Feltri e Alessandro Sallusti combattuta a colpi di accuse, repliche e controrepliche pubblicate su L’Espresso di venerdì 4 luglio 2014 e Dagospia con oggetto la ricostruzione della vicenda “Boffo” vi sono alcuni aspetti che è bene tenere a mente. Al netto di chi sia la “manina” che ha fatto giungere la velenosa velina sull’allora direttore di Avvenire sarebbe bene che si chiarisse chi si celava dietro uno degli articoli più pesanti scritti in quelle giornate contro Boffo. Diana Alfieri: per i lettori un nome come un altro. Per chi conosce Il Giornale quella firma è stata utilizzata diverse volte come “nom de plume” . Pare che più identità si siano avvicendate dietro quello pseudonimo, ma in questo caso, in quelle tremende giornate la penna venne particolarmente intinta nel curaro. E’ un passaggio non chiarito e né Feltri né Sallusti ne hanno mai parlato. Nei corridoi che contano si sono rincorsi nomi di figure operanti dietro le Sacre Mura. L’articolo infatti apparve subito molto circostanziato e molto “ispirato”. Forse, in una fase di chiarimento rispetto a quella torbida vicenda che annientò Dino Boffo anche esplicare chi si celava dietro Diana Alfieri potrebbe servire ed essere utile per conoscere la verità.

Edoardo Caprino