Vita da precaria

21 Aprile Apr 2014 1314 21 aprile 2014

L'attico di Bertone: per guardarci meglio

  • ...

E mentre sono sbarcano circa 800 migranti fra uomini donne e numerosi bambini, con l'impegno della Protezione civile e la Polizia portuale a Pozzallo (Ragusa), mentre arrivano come da copione i tagli alle Università per 30 milioni subito e 45 milioni nel 2015 a finire così drammaticamente l'obiettivo di tutti i governi precedenti, cioè "La distruzione della conoscenza e del sapere in Italia", arriva una notizia da far accapponare la pelle. L’ex segretario dello Stato Vaticano, il cardinale Tarcisio Bertone, prenderà possesso del suo nuovo mega appartamento. Un super appartamento che con i suoi quasi 700 metri quadri può vantare una metratura d’eccezione, di gran lunga superiore ai già non modesti, almeno in quanto a dimensioni, appartamenti di tanti cardinali in Vaticano come nelle zone extraterritoriali di via della Conciliazione e di San Calisto. Da notare che Papa Francesco e il suo segretario Paolin, risiedono in un bilocale e quando sono stati informati dell'accaduto volevano fermare tutto, ma purtroppo era troppo tardi. E queste sono le cose che succedono solo in Italia dove la casta ecclesiastica monopolizza tutti i campi della politica e soprattutto la Scuola. Non a caso, proprio un altro Cardinale, Cardinal Bagnasco lanciò il suo anatema contro gli opuscoli contro l'omofobia che aiuterebbero tanti ragazzi non dico ad aprirsi, ma per lo meno a interrogarsi, darsi delle risposte, oppure a capire che l'omosessualità non è una malattia e nemmeno un reato; come ci hanno fatto intendere con delle uscite fuori luogo sia il condannato evasore a 4 ore alla settimana, e un latitante concusso con la mafia. Dopo questa Settimana Santa dove Papa Bergoglio ha dimostrato che un Papa è un uomo, un uomo di fede e di carattere, che la sua empatia data a un semplice politico potrebbe farci incominciare a credere di nuovo in ideali chiusi nei ricordi dove la dignità contava qualcosa, il Cardinal Bertone riesce così nel suo paradossale intento: farsi paragonare ad un semplice Presidente della Regione che con i nostri soldi si compra preziose mutande verdi. Vorrei vedere il Cardinale mettere a disposizione il suo super-attico a quelle persone che in questa Pasqua non hanno mangiato, ai senza tetto, ai disoccupati, a quei profughi soprattutto siriani che scappano per non essere sbranati. "Vergogna" ha detto Papa Francesco parlando dei barconi della morte , e spero lo dica quando vedrà il giocattolo di 700 mq di Bertone di cui non paga né ICI, né IMU, e tutto quello che paghiamo noi semplici uomini senza il dono dell'arroganza. Pensi ad arredarsi il suo giocattolo e stia lontano dalla Scuola. Almeno quella pubblica, quella laica, dove siamo tutti uguali di fronte a qualsiasi Dio, qualsiasi scelta sessuale e politica. La nostra scuola che non si compra con ex-voti, offerte, o laute eredità, e così facendo sono felici di tagliare fondi per negare al nostro futuro di scegliere. "Vergogna", adesso lo diciamo noi insegnanti della Scuola Pubblica, guardando questa Italia in cui le persone oneste non hanno di che mangiare e un Cardinale ci guarda dal suo super attico. Forse per osservarci meglio.

Correlati