Zibaldone43

14 Agosto Ago 2014 1530 14 agosto 2014

Puma e l'Italia di Conte: chi decide le convocazioni?

  • ...

L'ex tecnico della Juventus, Antonio Conte.

La Nazionale e Antonio Conte, un matrimonio che, alla fine, s'è scoperto essere solo una questione di soldi. Che il neopresidente della Figc Carlo Tavecchio ha già risolto, con una mossa degna della spending review di Matteo Renzi. Perché anche se Conte costerà più del suo predecessore Cesare Prandelli (5,5 milioni lordi contro 3,2), in realtà peserà meno sulle casse della Federazione (1,6 per l'ex Juventus e 1,7 per l'ex Fiorentina).
PUMA PAGA LO STIPENDIO. Com'è possibile? A pagare una parte dello stipendio del nuovo commissario tecnico (si parla di una cifra, non confermata, intorno ai 2 milioni di euro netti) è, infatti, lo sponsor Puma.
In pratica, il brand tedesco, già partner della Figc, sfrutterebbe i diritti d'immagine di Conte partecipando a soddisfare le richieste economiche dell'allenatore.
BALOTELLI UOMO DEL BRAND. Ma con un commissario tecnico volto di uno dei principali sponsor del pallone, non c'è il rischio che in Nazionale ci finiscano giocatori che condividono il brand con Conte?
Mario Balotelli è proprio uno di quelli scelti da Puma. Difficile allora che, nonostante il flop del Mondiale 2014 in Brasile, possa essere escluso dagli Azzurri. Certo, l'attaccante rossonero è tra i più forti nel suo ruolo e in questo caso la condivisione con Conte dello sponsor sarebbe secondaria nella decisione di lasciargli aperte le porte di Coverciano.
PERIN DOPO BUFFON? Stesso discorso per Gigi Buffon, ancora tra i migliori portieri in circolazione: ma l'estremo difensore bianconero ha già 36 anni, e ora del Mondiale 2018 ne avrebbe già 40.
Il suo sostituto? Potrebbe essere Mattia Perin, portiere del Genoa, già al torneo iridato in Brasile e, guarda caso, pure lui sponsorizzato da Puma.
CHI DECIDE LE CONVOCAZIONI? La lista dei giocatori italiani nel borsino del marchio tedesco, però, è lunga. Si va da Giorgio Chiellini - colonna della Juve, ma pure dell'Italia - a Romulo, neoacquisto della Vecchia Signora. Poi c'è Davide Astori, recentemente finito in prestito dal Cagliari alla Roma.
Certo, dopo il dramma del Mondiale 2014 Conte deve rivoluzionare tutto puntando anche su chi ha meno confidenza con la Nazionale. Se poi condivideranno anche lo sponsor con il commissario tecnico sarà solo un caso. Forse.

Twitter @Dario_Colombo