Zibaldone43

19 Agosto Ago 2014 1230 19 agosto 2014

Guerre nel mondo 2014, è un conflitto globale: ha ragione papa Francesco

  • ...

Un mezzo blindato ucraino.

La definizione più calzante sulle tensioni nel mondo l'ha espressa papa Francesco: «È la Terza Guerra mondiale, solo combattuta a capitoli».
Il pontefice, in fondo, non ha torto. Manca una guerra globale, ma ci sono ben 62 Stati coinvolti in conflitti (il conteggio è del sito Guerrenelmondo.it: leggi la lista completa). Online ci sono anche i dati dell'Università di Uppsala che tiene il conto dal 1975.
IN AFRICA 25 CONFLITTI. La situazione più drammatica è in Africa: dalla Nigeria al Sudan, passando dalla Repubblica Centroafricana, sono 25 i Paesi del Continente nero sconvolti dagli scontri.
In Asia ci sono 15 Stati in guerra (su tutti Afghanistan e Birmania), mentre in Medio Oriente il conto si ferma a otto (le aree più calde sono Israele, Iraq e Siria). In America, invece, cinque Paesi sono coinvolti in conflitti, tra cui Messico e Colombia.
EUROPA: DRAMMA UCRAINA. Ma anche l'Europa non se la passa bene. Nel Vecchio Continente ci sono nove Stati in guerra. Tra questi c'è, per esempio, l'Ucraina dove si combatte dalla primavera.
Secondo un rapporto Onu, si sono registrati già 1.100 morti e 3.442 feriti dall'inizio delle ostilità tra le forze governative e i separatisti filorussi nell'Est del Paese.
2013: 414 GUERRE NEL MONDO. Le situazione, tuttavia, non è peggiore del passato. Nel 2013 il Conflict Barometer dell'Università di Heidelberg in Germania ha registrato 414 conflitti in tutto il mondo, di cui 45 sono stati considerati «molto violenti» (20 sono stati etichettati come «guerre» e 25 come «guerre limitate»): un record se confrontato con i dati raccolti dall'ateneo tedesco a partire dal 1945.
NEL 2012 95 MILA MORTI. Nel 2012, sempre stando ai dati degli studiosi di Heidelberg, i conflitti registrati erano stati 405 che, secondo un report Geneva academy of international humanitarian law and human rights - l'organizzazione sostenuta anche dalla Croce Rossa internazionale e dall’Alto commissariato dell’Onu per i diritti dell’uomo - hanno causato la morte di almeno 95 mila persone, soprattutto civili.
TENSIONI SEMPRE IN AUMENTO. Che le tensioni nel mondo siano in costante aumento lo si può rilevare anche confrontando i dati del 2011, altro anno nefasto.
Il Conflict Barometer ha riferito di 388 situazioni di guerra e conflitto armato, di cui 38 tra «guerre» e «guerre limitate». Mentre nel 2010 i conflitti erano 370 (appena sei i casi di «guerra»).
WWII: 70 MLN DI VITTIME. Forse non arriveremo ai circa 70 milioni di morti in sei anni della Seconda Guerra mondiale conteggiati da Joseph V. O'Brien, docente del dipartimento di Storia dell'università John Jay College of Criminal justice di New York, ma è difficile smentire Francesco: la Terza Guerra mondiale si sta già combattendo. Solo che non l'abbiamo ancora capito.

Twitter @Dario_Colombo