31 Maggio Mag 2017 1800 31 maggio 2017

Come riutilizzare la plastica delle bottiglie

  • ...

La plastica è un materiale unico: leggero, impermeabile, duttile e modellabile.
Questo prezioso composto, fatto principalmente da molecole di petrolio e metano, è sicuramente indispensabile per l’uomo e, se si possiede un' etica ambientalista, trovare nuove idee di impiego può risultare davvero interessante.

L'importanza del riciclaggio

Attraverso un processo di riciclo, che dovrebbe coinvolgere l'intero Pianeta, è possibile superare il limite della non biodegradabilità, utilizzando i materiali plastici di scarto, come bottiglie, sacchetti e confezioni in genere, per dar vita a nuovi oggetti. Questo procedimento di riutilizzo è utile all’ecosistema e agisce positivamente sullo spreco di ogni giorno.

Tutte le qualità della plastica permettono una buona lavorazione di essa e, un buon riutilizzo, può essere un’attività creativa e divertente.
Le bottiglie di plastica infatti, possono essere impiegate per fare diversi oggetti, utili alla sfera casalinga.

Una bottiglia di plastica, che sia quella del latte, della cola o dell’acqua, può risorgere, mettendo in campo un po' di fantasia, praticità e invenzione.

I tre esempi più pratici

  • un imbuto: tagliare in due la bottiglia dove è presente la parte ricurva e dividerla in due parti. Tenere in considerazione solo la parte superiore dove è presente il tappo. Con l’aiuto della fiamma di un accendino, bruciare la parte finale dove è stato effettuato il taglio facendo attenzione a non sciogliere la plastica, ma tentare di levigarla anche con l'aiuto delle mani in modo da ottenere dei bordi lisci. Ecco pronto un imbuto che può essere di medie o grandi dimensioni a seconda della grandezza bottiglia.
  • un vaso di fiori: appoggiare la bottiglia (meglio se di grandi dimensioni) in posizione orizzontale, e con l’aiuto di un pennarello indelebile disegnare un rettangolo di medie dimensioni proprio sulla pancia della bottiglia, lasciando un margine di circa 5 cm da ogni estremità orizzontale.
    Tagliare con una forbice a punta arrotondata il rettangolo disegnato e metterlo da parte. Anche qui, con l’aiuto di un accendino bruciacchiare le estremità per avere maggior conformità delle linee. Si dovrebbe ottenere un recipiente con un buco rettangolare di circa 13 cm x 5 cm se la bottiglia è piccola, o di 20/25 cm x 5,5 cm se la bottiglia ha una capienza di 1,5 lt/2lt, dove poi si andrà a riempire il terriccio. Fatto ciò, si può utilizzare il rettangolo come ripiano d’appoggio della bottiglia stessa.
    Spennellare con un po' di colla tutto il rettangolo ed attaccarlo alla parte inferiore e integra della bottiglia. Il gioco è fatto!
  • un porta penne o un porta spazzolini: il procedimento è lo stesso per entrambi gli oggetti, dipende di cosa si necessita. Tagliare la bottiglia sempre nella parte dove presenta la rientranza e, sempre con l’aiuto di un accendino, ripassare le estremità. Prendere un cartone spesso e ritagliare una circonferenza dello stesso diametro della bottiglia.
    Inserire il cerchio di cartone sul fondo alla bottiglia, in modo da far ottenere alla plastica maggio peso utile a non far ribaltare lo stesso contenitore dove andranno inseriti gli oggetti. Infine ricoprire gli esterni con carta colorata oppure con qualche pennellata di colore.

Se si possiede molta manualità si può davvero sperimentare di tutto, da bracciali a tende per la casa, ma anche lampadari, soprammobili e addirittura giochi per bambini.

La plastica così potrà risorgere in diversi modi, il segreto è insito nella fantasia di ognuno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati