17 Agosto Ago 2017 1701 17 agosto 2017

Cos'è una food forest

  • ...

Una Food Forest è una tecnica di coltivazione multifunzionale a bassa manutenzione, chiamata in molti modi: “bosco commestibile”, “foresta giardino”, “orto-bosco”. Il principio base è quello della creazione di veri e propri ecosistemi.

La storia e i principi

Pioniere di questa tecnica fu Robert A. de J. Hart che a partire dagli anni 70 ha iniziato a coltivare la sua Food Forest di 500 m2 in Inghilterra. Nel suo testo “Forest Gardening”, Hart spiega i principi che stanno alla base di questo nuovo sistema di coltivazione che suggerisce all’uomo di tornare ad un’epoca pre-agricola nella quale era la foresta spontanea a fornire alla specie umana tutto ciò di cui necessitava: cibo, medicinali, integratori vitaminici, combustibile (come la legna) e alimenti per gli animali.

La struttura e i vantaggi

La Food Forest proposta da Hart è una simulazione della natura costituita da strati:

  1. alberi di alto fusto (Chioma primaria)
  2. alberi di media altezza (Chioma secondaria)
  3. arbusti
  4. erbacee
  5. rizomatose
  6. tappezzanti
  7. rampicanti

I funghi sono un ulteriore strato molto interessante da aggiungere a questa lista. Il “bosco commestibile” intende convertire i boschi monocolturali di conifere, piccoli terreni abbandonati, ritagli di terra di proprietà comunali non lottizzati, campi abbandonati, svincoli stradali, ecc. Ciò significa che esso non dev’essere necessariamente di grandi dimensioni: il minimo di strati richiesti per una Food Forest è tre, incluso almeno un tipo di albero. Mentre il minimo spazio richiesto è idealmente quello della dimensione della chioma dell’albero a crescita completa.

I vantaggi offerti dalla Food Forest sono: accelerazione delle successioni, ottenimento di più di un raccolto, imitazione dell’ecosistema foresta, efficienza energetica, aumento della biodiversità. Con il sistema del “bosco commestibile” abbiamo la possibilità di convertire un orto (annuale, intensivo e ad alta manutenzione) in qualcosa di perenne, stabile, autofertile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso