13 Febbraio Feb 2017 1958 13 febbraio 2017

Come guadagnare la fiducia di un gatto

  • ...

Ogni gatto ha il suo carattere, questo è sicuro: affettuosi, diffidenti, indipendenti, sono forse gli animali domestici che meno si sono addomesticati, e che conservano un istinto molto sviluppato. Se conquistare la fiducia del cane, da millenni abituato ad essere il fedele compagno dell’uomo, è in linea di massima abbastanza semplice tranne casi particolari, per i gatti ci vuole più tempo, in modo da vincere i sospetti dell’animale.

Uno spirito indipendente

Per “conquistare” il gatto non basta un croccantino: il nostro felino si limiterà a mangiare quanto offerto e il più delle volte non dimostrerà particolare gratitudine. I gatti, è bene ricordarlo, sono molto restii a essere convinti a fare cose che non hanno voglia di fare. Una buona idea è destinare una zona della casa proprio a lui, facendo sì che, tra cuccia, lettiera, mensole per gatti e così via cominci a sentire familiarità.

Occhio ai movimenti bruschi

I gatti non amano le persone troppo agitate o dinamiche, che si muovono a scatti, che vogliono a tutti costi il contatto fisico. Bisogna rispettare i loro tempi e le loro modalità, lasciarli esplorare tutta la casa e creare un ambiente il più possibile piacevole per loro, anche aiutandosi, se è il caso, con ormoni come il Feliway.

È necessario parlare con voce calma, tranquilla, rinforzando positivamente i comportamenti e soprattutto non forzare il gatto se non ha voglia di essere coccolato o di darci attenzioni. Con un clima pacifico e rilassante, dove il gatto possa sentirsi libero, è solo questione di tempo prima di guadagnare la sua fiducia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati