5 Marzo Mar 2017 1609 05 marzo 2017

Quali tartarughe vanno denunciate

  • ...

Molte tartarughe appartengono a specie protetta e sono in via di estinzione. Per questo motivo, c'è l'obbligo di denuncia agli organi competenti. Non solo ciò riguarda le tartarughe rare, ma anche quelle comuni che molti possiedono in giardino. I rischi per i trasgressori non sono lievi. Si può incappare in sanzioni economiche e nei casi più gravi, come il lucro sul commercio delle specie protette, anche nella detenzione.

La legge e la regolamentazione


In base alla legge 150/92, le comuni tartarughe di terra, Testudo Hermanni, sono specie protette. Questa legge risale al 1992 e il termine massimo per dichiararle era il 1995. Se non sono state dichiarate entro quel termine, dal quale ormai è passato moltissimo tempo, l'unico modo per possederne una regolarmente è acquistarla da un allevamento. Solo in questo modo si potranno avere tutte le certificazioni necessarie. Anche in caso di morte o nascita è necessario rivolgersi a quest'organo entro un limite di 10 giorni. Per informazioni più dettagliate sulla normativa potrebbe essere utile consultare il sito ufficiale di quest'organo: www.corpoforestale.it.

Organo competente


Le denunce e le certificazioni devono essere fornite al Corpo forestale, servizio CITES. Il C.I.T.E.S. è un acronimo che indica le decisioni prese a Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione. Esso è il più importante strumento normativo per garantire la protezione ella biodiversità terrestre. Non riguarda solo le tartarughe, ma ogni specie a rischio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati