11 Marzo Mar 2017 1910 11 marzo 2017

Come fare la dog sitter

  • ...

Se si decide di diventare dog sitter l’ impegno sarà quello di prendersi cura degli animali domestici che vengono affidati dai propri padroni quando loro non se ne possono occupare.

Lavoro idoneo per uno studente che vuole arrotondare riuscendo ad avere una piccola indipendenza economica della famiglia. Ma non è un lavoro da sottovalutare.

Ma come si diventa una brava dog-sitter?

In Italia manca una norma su questa figura lavorativa che stabilisca dunque precise competenze e responsabilità. Vi sono tuttavia alcune sentenze che stanno iniziando a delineare alcuni tratti delle figure in questione.

Prima differenza importante da fare è quella tra pet sitter e pet walker, quest’ultimo si occupa solo di portare a passeggio il cane affidatogli mentre i primi se ne occupano fino quasi a sostituire i proprietari.

Per un aspirante dog sitter ecco alcune direttive:

  • Assicurarsi che sia il lavoro adatto a se stesso, amare gli animali è una delle prerogative, nonché calma e flessibilità.
  • Da prendere in considerazione un corso di formazione per diventare dog sitter tipo i patentini rilasciati da un corso effettuato delle unità cinofile, che sebbene non abbia gran valore a livello legale sarà un ottima carta di presentazione.
  • Stipulare dell’assicurazione di responsabilità civile che protegga chi decide di fare questo lavoro da eventuali incidenti. Sarà una protezione contro danni che potrebbero essere arrecati all’ambiente in cui ci si trova con l'animale o se il cane si sguinzagliasse e aggredisse una persona o altro animale.
  • Conoscere bene il padrone dell’animale nonchè far conoscere se stesso fare più domande possibili per sapere info sull’animale.
  • Determinare le tariffe e orari del servizio.
  • Incontrare l’animale in anticipo così da poter prendere confidenza.
  • Prendersi cura dell’animale seguendo le direttive del padrone. Attenzione nel dargli dunque da mangiare all’orario giusto, cibi adeguati in misure adeguate. Non dimenticarsi di somministrare i medicinali se ce ne fosse bisogno o dagli le giuste attenzioni giocando con lui tienendolo il più pulito possibile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati