19 Marzo Mar 2017 1549 19 marzo 2017

Regole per cani in condominio

  • ...

In Italia, sono ogni anno più numerose le famiglie che scelgono di avere la compania di un animale domestico. Come sempre i cani sono al primo posto di questa particolare classifica. Compagni di vita e portatori di gioia, i cani non fanno sentire mai la casa vuota. Non tutti, però, possono permettersi di avere una casa con giardino e quindi si rendono necessarie alcune regole base a cui i padroni devono attenersi per mantenere buoni rapporti di vicinato. Il condominio, in particolare, è una situazione abitativa che obbliga allo stretto contatto con altre persone. Anche la legge protegge i diritti dei vicini e a tal proposito ha imposto regole precise.

Pulizia

Per prima cosa non bisogna mai dimenticare di portare i sacchettini per raccogliere i bisogni del proprio amico a quattro zampe. Inoltre, se dovesse far pipì negli spazi comuni, è fondamentale prodigarsi per pulire al più presto. Di particolare importanza è anche l'igiene del cane stesso, che dev'essere mantenuto pulito in modo che non emani odori sgradevoli e non sporchi gli spazi pubblici.

Guinzaglio

Non tutti sono amanti dei cani e alcuni ne hanno paura. Portare il prorpio cane sempre al guinzaglio è segno di rispetto verso coloro i quali non si sentono a loro agio. Non bisogna lasciar libero il cane sulle scale, in ascensore e negli spazi comuni. Se il cane è di taglia grande, anche l'uso della museruola è raccomandato. In questo modo si potranno evitare spiacevoli incidenti.

Rispetto

Evitare di giocare con il cane o farlo abbaiare nelle ore di riposo. Se capita, cercare di risolvere il problema il più in fratta possibile o in alternativa portarlo nella zona della casa più lontana dai vicini che ne potrebbero essere disturbati. Evitare di lasciarlo solo troppe ore al giorno e portarlo spesso fuori, inoltre, ridurranno il rischio di schiamazzi e lamentele.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso