30 Aprile Apr 2017 1000 30 aprile 2017

Come fanno i pappagalli a parlare

  • ...

I pappagalli parlano? La verità è che i pappagalli non parlano, non formulano spontaneamente frasi, ma si limitano a riprodurre molto di ciò che ascoltano. Essendo animali intelligenti, riescono spesso anche a collegare i suoni alle situazioni. Così non è raro trovare un pappagallo che, dopo aver ricevuto del cibo, ringrazia il suo allevatore, o saluta quando qualcuno entra o esce dalla stanza dove riposa. Per insegnare qualche parola al volatile in questione è necessario però instaurare un rapporto di fiducia con lui. Dopodiché, se sarà in buona salute e a suo agio, probabilmente inizierà ad articolare qualche suono per attirare l’attenzione e comunicare come farebbe con gli altri esemplari della sua specie.

La conformazione fisica della gola

I pappagalli riescono ad emettere versi grazie all’anatomia della loro gola. Quest’ultima è formata dalla trachea e dalla siringe, attraverso cui passa l’aria; la voce melodiosa del volatile scaturisce con diversa intensità o durata, grazie a una modifica della curva della trachea, operata con un movimento del collo. Anche la possibilità di articolare la lingua contribuisce al processo di produzione di suoni.

Informazioni e link utili

Per gli appassionati di pappagalli esistono associazioni che favoriscono lo scambio di idee e notizie, come l’Associazione Italiana Allevatori Pappagalli. In provincia di Udine, fino al 2013, era aperto il Parco dei Pappagalli, il primo parco monotematico in Europa; purtroppo ora è chiuso, ma a questo link è possibile ammirare immagini di repertorio. A Roma è possibile invece visitare Zoomarine, che ospita La Foresta dei Pappagalli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso