5 Maggio Mag 2017 1104 05 maggio 2017

Pesciolini appena nati come si chiamano

  • ...

Papà, mamma, mi comprate un cucciolo?, ed ecco la risposta dei genitori: Ma certo che sì tesoro, ma un pesciolino!

Ed ecco che la felicità tocca il cuore di ogni bambino.
Comperare un animale da compagnia, seppur silenzioso come un pesce, può davvero portare una ventata di novità e curiosità nei più piccoli.
Se nello specifico si tratta di un pesciolino, le cose si fanno più tranquille e gestibili.
Portarsi a casa un amico con le branchie non richiede molto impegno, ma è sufficiente tenere conto di alcuni accorgimenti per farlo sentire nel proprio habitat naturale.

Scelta del nome

Una delle prime domande che ci si pone è sicuramente la scelta del nome.
Come chiamare il nuovo arrivato?
Qui ci si potrebbe sbizzarrire all’infinito, dando i nomi più assurdi come i più in voga: Napoleone, Nemo, Dory…tutti nomi con riferimento agli avventurosi personaggi dei cartoni animati.

Vi sono altri nomi da tenere in considerazione, non meno interessanti dei precedenti e che meritano uno sguardo.

Hobbies come suggerimenti validi per scegliere il nome

Altro aspetto da tenere in considerazione sono le vostre affinità, hobby e interessi.
Se siete dei tipi artistici potreste adottare nomi come Van Gogh, Monet, Leonardo, Donatello…
Se invece siete appassionati di musica potreste provare con nomi di alto calibro quali Shakira, Pavarotti, Vasco, Eros, Rhianna…

O ancora fare riferimento ai vostri V.I.P. preferiti come Al Pacino, Jhonny Depp, Angelina… insomma potreste davvero sbizzarrirvi come meglio credete.
Sicuramente sarà impossibile imbattervi in figuracce del tipo <Ehi Van Gogh, lascia stare quell’aiuola!!!>.

Curiosità sugli avannotti e il loro sesso

Dopo la loro fase larvale, i nuovi arrivati iniziano ad assumere tutti i connotati di un pesce adulto.
Il loro nome scientifico è quello di Avannotto, denominazione buffa che è riferita sia al sesso femminile che a quello maschile del pesciolino.
Un'altra curiosità è collegata proprio al genere.
Solitamente la domanda più immediata, che ci riservano anche i bambini, è quella sul sesso del pesciolino: sarà maschio oppure femmina?

Purtroppo riconoscere il sesso nei pesci è davvero una bella impresa. Anche i Biologi sono del parere che riconoscere il sesso non sia una vera passeggiata: questi cercano di fare riferimento alle gonadi, ovvero gli organi di riproduzione dei pesci, che pertanto non sono così evidenti e possono presentare variazioni che mutano di specie in specie.

Nei pesci è presente l’ermafrodismo ovvero la condizione per la quale si verifica un cambiamento di sesso a seconda delle condizioni fisiche e ambientali. Durante il ciclo di vita, il pesce può subire un inversione sessuale che accentua o fa diminuire le gonadi stesse. Questo processo è molto interessante perché potrebbe dare vita al fenomeno dell’autofecondazione, evento raro, ma vantaggioso negli ambienti dove i contatti tra specie sono scarsi.

In sintesi, l’animale come il pesciolino può essere battezzato con nomi di diverso tipo, se si hanno bimbi in casa, lasciate fare alla loro immaginazione, sicuramente non ne rimarrete delusi!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati