22 Giugno Giu 2017 1038 22 giugno 2017

Tenere scimmia in Italia

  • ...

Avere come animale da compagnia una scimmietta simpatica può essere il più grande desidero degli amanti di animali esotici. Se poi si è reduci dalla visione di film come “il mio amico zampalesta” dove si racconta una strana amicizia tra una bambina e una scimmietta, la volontà di possederla in modo uguale, creando magari un rapporto quasi simbiotico con l’animale, si fa più desiderosa.

Tenere una scimmia in Italia come animale domestico però, è assolutamente illegale.

Lo dicono autorità come la Guardia forestale dello Stato che preservano specie di animali come questa, e decreti normativi legislativi come quello emanato dal Ministero dell’Ambiente nel 1996 che vieta l’acquisto di una lunga lista di animali esotici. Altro organo che regola questo tipo di normative è la Cities (Convention on International Trade of Endangered Species) che tutela le specie animali e vegetali più sensibili all’importazione o esportazione.
Occhio quindi a tutte le leggi vigenti che è possibile conoscere nei siti delle istituzioni sopracitate che si occupano della salvaguardia degli animali esotici.

Occhio alle truffe

Quando si compie un viaggio in mete esotiche come la Thailandia o più in generale nei paesi asiatici, animali come le scimmie sono protagonisti del mercato nero. Bisogna quindi stare molto attenti a non cadere nei tranelli di vendita di questi poveri animali, che per poco denaro, sono venduti al miglior offerente ingenuo che, data la facilità di acquisto, crede di potersi portare a casa la scimmietta come un classico souvenir.

È altresì possibile imbattersi in truffe via internet, con annunci allettanti che mostrano foto di scimmiette adorabili con conseguente descrizione che richiama la docilità dell’animale e il relativo prezzo sempre trattabile. E’ un vero e proprio tranello che solitamente porta solo all’estorsione di denaro.

Perché non tenere una scimmia in casa

Inoltre, detenere una scimmia in casa, oltre che ad essere molto costoso date le particolari cure da dover offrire, è anche molto pericoloso. Vi sono specie di scimmie che con un morso, causano malattie rare come la rabbia, o ancora, le loro feci possono essere un vero pericolo per gli stati di salute più cagionevoli e per gli animali che magari vivono nello stesso spazio. Altra ragione da tenere in considerazione per non possedere una scimmia è la stessa sofferenza che si procura all’animale stesso.

In primis il clima italiano, non adatto particolarmente in inverno, e, cosa non meno importante, il far venir meno del loro habitat naturale. A meno che non si disponga di ettari di terreno sistematizzati alla routine della scimmia, è davvero impensabile cercare di farla vivere in un appartamento in gabbie infelici, con il solo senso di darsi un contentino per farla sfoggiare come merce rara al primo ospite che varca la soglia di casa.

Pensarci bene prima di attuare una decisione di questo tipo, si farà solo del male all’animale che rischierebbe di essere sequestrato e abbandonato in qualche triste zoo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati