17 Agosto Ago 2017 1100 17 agosto 2017

Cosa mangia un furetto domestico

  • ...

Qualunque idea abbiate in proposito ai furetti dovete sempre ricordare una loro caratteristica fondamentale: i furetti sono carnivori. Carnivori e non onnivori e per questo la base della loro alimentazione è la carne.

Questo non significa che andranno nutriti sempre con carne fresca ma che i prodotti alimentari (comunemente in vendita nei negozi per animali) che sceglierete per loro devono essere estremamente ricchi di proteine animali.

Nutrienti di cui ha bisogno

Come abbiamo detto il furetto deve mangiare carne e l’ideale è procurargli dei croccantini con il giusto contenuto di quest’ultima, se possibile di pollo. Il cibo in forma secca è il migliore anche per l’igiene orale: con il tempo infatti la formazione del tartaro può creare dei seri problemi alla dentatura e alle gengive dei furetti, e lo sgranocchiare crocchette fa sì che questa formazione sia rallentata. Chiarito questo sarà importante, prima di acquistare un prodotto, leggere bene l’etichetta.

Fondamentale è la quantità di proteine animali presenti nell'alimento; non devono scendere mai sotto al 30% e l’ideale è cercare prodotti che ne abbiano tra il 32% e il 38%.

Anche i grassi sono fondamentali: la quota non deve essere al di sotto del 18%, salvo in casi di obesità. Le proteine vegetali possono essere completamente tralasciate e lo stesso vale per le fibre che dovranno avere il valore più basso possibile (tra il 2% e il 4%) in quanto non necessarie alla dieta dell'animale. La ciotola ideale dovrebbe essere composta da un mix di croccantini di marche diverse in modo da essere sicuri che all’animale arrivino tutti i nutrimenti di cui ha bisogno.

Oltre alla carne

Un aspetto importante della cura del furetto domestico è lasciar loro sia il cibo secco sia l’acqua (fresca e pulita) sempre a disposizione. Infatti, salvo rarissimi casi di obesità, sarà il vostro animale a regolarsi e il furetto in particolare necessita di fare pasti piccoli e frequenti. Il pesce non è totalmente vietato per questi animali ma sicuramente è consigliabile non scegliere marche che lo abbiano come ingrediente fondamentale.

Sempre quando scegliamo le crocchette la regola è quella di comprare alimenti monoproteici, cioè cibi costituiti da un solo tipo di carne e senza aggiunta di cereali; o comunque combinazioni molto semplici di pochi tipi di carni, solitamente bianche. In casi molto particolari vi sono i cosiddetti cibi da convalescenza, per la loro forte componente energetica e nutrizionale; sono questi, (generalmente in forma di mousse) cibi da dispensare dopo interventi chirurgici o gravidanze e vengono solitamente consigliati dal veterinario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso