20 Marzo Mar 2017 0845 20 marzo 2017

I più famosi stilisti italiani

  • ...

L’Italia vanta una grande industria di moda per lo più concentrata nella città di Milano. Gli stilisti italiani, le cui creazioni spaziano da abiti scarpe e accessori maschili e femminili, risultano essere esportatori del loro lavoro in tutto il mondo. Basti pensare a stilisti come Versace, Prada, Armani noti per aver creato marchi di grande lusso e elevata qualità a livello mondiale.

I nomi più famosi

Ecco alcuni degli stilisti italiani più in voga:

  • Giorgio Armani. Stilista italiano più conosciuto al mondo, la sua prima esperienza nella moda risale al 1965 quando Nino Cerruti gli affida la linea uomo. Nasce però nel 1974 la sua prima collezione maschile e l’anno seguente debutta con la linea donna. Nel 1981 con la creazioni dell’Emporio Armani il successo non si è più fermato. La sua azienda oggi conta 4.700 dipendenti 13 stabilimenti e circa 250 negozi in 40 paesi. Nel 2001 si è inaugurato anche L’Armani Teatro progetto operato dal famoso architetto giapponese Tadao Ando.
  • Valentino Garavani, noto con il solo nome di Valentino crea il suo primo abito per la zia, e sarà nel corso di un viaggio a Barcellona che scoprirà il suo amore per il rosso e dal quale si diffonderà il suo famoso “Rosso Valentino”. Nel 1969 inizia ad utilizzare come griffe la V che lo porterà all'apice del successo. Nel settembre 2007 Valentino abbandona la moda, sostituito da Alessandra Facchinetti.
  • Dolce & Gabbana. Il marchio nasce nel 1985 dalla collaborazione tra il palermitano Domenico Dolce e il veneziano Stefano Gabbana. Qualche anno dopo presentano la loro prima collezione donna a Tokyo dando il via alla linea mare. Nel 1992 esordiscono invece con il loro primo profumo e l’anno successivo toccano il picco in quanto scelti da Madonna per la produzione dei suoi costumi di scena. E da allora il successo per loro non si è più fermato.
  • Donatella e Gianni Versace. E' Gianni nel marzo 1978 a presentare la prima collezione donna firmata con il suo nome e nel 1982 è sempre lui a vincere “l’Occhio d’oro” come miglior stilista del 1982/83 per la collezione autunno/inverno donna. Proprio in questo periodo Versace introduce gli elementi metallici che diverranno peculiarità della sua moda. Quando nel 1997 Gianni viene assassinato, è la sorella Donatella insieme al fratello Santo a prendere in mano le redini dell'azienda e ad elevare sempre più il marchio Versace.
  • Prada. Il primo capo per donna firmato Prada fu firmato nella collezione autunno/inverno del 1989 da Miuccia Prada, nipote di Mario, la quale ereditò qualche anno prima l’azienda nel mercato di cuoio portandola alla ribalta sul mercato internazionale.Nel 2007 è stato addirittura lanciato il Prada Phone, cellulare nato dalla collaborazione tra Prada e Lg.
  • Trussardi, marchio di vecchissima data, risalente infatti al 1911 quando a Bergamo era in voga l’azienda di pellami di Dante Trussardi. Sarà il nipote Nicola, a far si che il marchio diventi uno dei brand più noti della moda italiana. Il simbolo del marchio sarà il levriero, segno di eleganza, leggerezza, agilità. Negli anni ottanta nasce il pala Trussardi per ospitare eventi e concerti e negli anni novanta nasce invece la fondazione Nicola Trussardi finalizzato alla ricerca nel campo artistico. Un tragico incidente spezza la vita del famoso stilista nel 1999 e l’azienda ora è in mano a Beatrice Trussardi.

L’elenco potrebbe continuare con altri nomi noti come: Roberto Cavalli, Alberta Ferretti, Gucci, Gianfranco Ferrè, simbolo del successo della moda italiana nel mondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso