4 Aprile Apr 2017 0939 04 aprile 2017

Quali biscotti per bambini non contengono olio di palma

  • ...

Quando siamo al supermercato siamo circondati in una giungla di prodotti tutti invitanti e confezionati ad hoc per attirare la nostra attenzione. Ma quale scegliere, soprattutto per i bambini? Negli ultimi tempi, uno degli ingredienti considerato tra i più nocivi alla salute e presente in moti alimenti è l’olio di palma. Questo olio vegetale è entrato nelle nostre diete e dopo i dati emessi è nata quasi una vera fobia alimentare nel nostro Paese. Secondo alcuni studi, infatti, l’olio di palma sembrerebbe favorire il cancro, sarebbe quindi nocivo alla salute ma anche all’ambiente perché responsabile della deforestazione in molte zone dell’Asia e dell’America dove la foresta è stata sostituita dalle coltivazioni intensive delle palme da cui si estrae questo olio vegetale. Quale biscotti, quindi, scegliere per i bambini? Proviamo a fare chiarezza ed a vedere quali sono i prodotti da forno più indicati per i più piccoli che non contengono olio di palma.

I grandi marchi “palm free”

Il dibattito sull’olio di palma negli ultimi anni è stato davvero acceso e spesso, per i genitori, capire come stanno realmente le cose non è affatto facile. In seguito al tam tam intorno al tema “palm free” molte delle aziende più note hanno scelto di eliminare o sostituire (con altri oli) l’olio di palma, proponendo sul mercato nuove ricette.

E’ il caso della Plasmon che da sempre è il simbolo dei biscotti per l’infanzia. Ma tante altre sono le aziende che realizzano prodotti da forno che hanno deciso di cambiare le carte in tavola ed adottare una produzione “palm free”. Tra le più note troviamo: Alce Nero, Gentilini, Pavesini, Misura, Colussi e alcune linee della Galbusera. A questa nuova ottica industriale si sono adeguate anche alcune catene di supermercati come Carrefour, Esselunga e Coop.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso