19 Febbraio Feb 2017 1920 19 febbraio 2017

Come fare yoga a casa da soli

  • ...

Ritagliare del tempo per la propria persona è molto importante: sempre oberati da lavoro, impegni e con una vita frenetica in generale, riuscire a crearsi un proprio spazio per rilassarsi è fondamentale. Praticare yoga è un toccasana, ma appunto per la mancanza di tempo, non sempre è possibile seguire un corso. Ci sono allora degli esercizi da imparare per poter fare yoga a casa da soli.

L’occorrente per lo yoga a casa

  • Un tappetino dove fare esercizi;
  • Abbigliamento comodo;
  • Una stanza tranquilla e ariosa.

È bene iniziare senza strafare: va benissimo cominciare con 15 minuti al mattino.

Sequenza base per lo yoga da soli

Indipendentemente dall’approccio nei confronti dello yoga, esiste una sequenza di base. È consigliabile iniziare la sessione con una breve meditazione e un esercizio di canto per liberare la mente e concentrarsi. Per molti può essere d’aiuto una musica rilassante sottofondo, meglio con suoni che richiamano la natura.

Dopo aver meditato, riscaldarsi con le asana sul pavimento: seduti a terra si può fare piegamenti avanti, indietro, laterali e rotazioni.

Si può proseguire con saluto al sole per riscaldarsi e poi con le posizioni in piedi. Si può poi procedere gradatamente verso le posture capovolte, i piegamenti all'indietro, le flessioni in avanti. Concludere con la Savasana, o posizione del cadavere.

È bene terminare con un rilassamento finale in una pozione comoda, in cui si è sempre concentrati sul respiro.

È necessario abituarsi a una routine quotidiana che includa la pratica dello yoga. Per farlo a casa è consigliabile anche vedere un corso online e ripeterlo, anche per capire la terminologia: è utile guardare un esempio di lezione di un’insegnante yoga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso