30 Marzo Mar 2017 1405 30 marzo 2017

Oligoelementi quali sono

  • ...

Che cosa sono gli oligoelementi

Gli oligoelementi sono in grado di regolare alcuni apparati fondamentali dell’organismo umano.

Il vocabolo “oligoelementi” ha origini dalla lingua greca, Oligos = Poco.

Sono liquidi che si acquistano in piccole boccette, da assumere al mattino a stomaco vuoto. Occorre prendere l’oligoelemento una volta al giorno, a mattini alterni per circa 2 mesi.

Attenzione, prima di iniziare l’assunzione della terapia, occorre rivolgersi al medico curante o ad un naturopata.

Quali sono gli oligoelementi

Questi elementi essenziali per l’organismo sono: il Ferro, il Fluoro, il Selenio, il Cobalto, il Cromo, il Rame, lo Zinco, il Manganese, il Molibdeno, il Nichel, il Silicio e lo Iodio.

Cobalto

Il Cobalto utile per agevolare alcuni stati del sistema simpatico e parasimpatico; inoltre previene l’ipertensione, le emicranie, le palpitazioni, le ansie e l’artrite.

Rame

L’oligoelemento Rame, molto utile per difendere l’organismo in caso di malattie infettive, virali o infiammatorie. Inoltre è in grado di regolare la tiroide e le gonadi. Può essere unito anche all’Oro e all’Argento, diventando così utile nel caso di cistiti, foruncolosi, acne, sindromi depressivi ed ossessioni morbose.

Zinco

Lo Zinco unito al Rame viene utilizzato nei casi di incontinenza urinaria nei bambini, disturbi caratteriali nell’età della pubertà.

Se invece lo Zinco viene unito agli oligoelementi Cobalto e Nichel sono utili negli organismi soggetti a disfunzioni endocrine e prediabetiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso