4 Aprile Apr 2017 2154 04 aprile 2017

Come fare olio ozonizzato

  • ...

L'utilità ed il procedimento dell'olio ozonizzato

L' ozono è un gas altamente instabile a dai grandi benefici che può essere trasmesso all'acqua o agli oli vegetali. L'ozono apporta benefici all'intero organismo in diversi ambiti: agisce sui problemi della pelle e delle articolazioni, migliora la circolazione e le patologie respiratorie, regolarizza il funzionamento di diverse ghiandole e del sistema nervoso. Ecco perché é tanto diffuso in commercio, tanto da essere facilmente reperibile in farmacie, parafarmacie ed erboristerie. Ecco come si fa l'olio ozonizzato.

http://www.lettera43.it/it/comefare/bellezza/2017/03/20/olio-ozonizzato-dove-si-compra/7416/

Essendo un gas, l'ozono tende a disperdersi quando viene in contatto con diverse sostanze, ma è stabile negli oli perché lega le proprie molecole a quelle degli acidi grassi. Per ozonizzare qualsiasi sostanza è necessario un ozonizzatore, un dispositivo specifico facilmente reperibile in commercio che ha ovviamente diversi costi e dimensioni a seconda dell'uso che si desidera farne. Questo strumento è dotato di un aeratore e di un tubo flessibile che si inserisce nel contenitore della sostanza che si vuole ozonizzare, ed aggiunge una piccola quantità di ozono. Il gas è prodotto aggiungendo un atomo in più di ossigeno che diventa O3 invece di O2.

http://www.lettera43.it/it/guide/salute-e-benessere/2016/12/16/che-cose-olio-di-melaleuca/25281/

Una volta inserito il tubo nel contenitore dell'olio si avvia l'apparecchio, che procede alla sterilizzazione in circa 7 minuti mentre la ozonizzazione continua per i 10 minuti successivi allo spegnimento. L'olio di oliva va ozonizzato per 30 minuti e se ne sconsiglia l'uso alimentare, mentre quello cosmetico dovrebbe essere limitato.

http://www.lettera43.it/it/comefare/medicina/2017/03/25/come-fare-ozonoterapia/7455/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati