3 Novembre Nov 2017 1251 03 novembre 2017

Proprietà bacche di gelso

  • ...

Il gelso è un alimento sconosciuto per molti, sebbene abbia notevoli effetti benefici e fosse usato già ai tempi dei romani per coltivare il baco da seta. I frutti di questa pianta, simili alle classiche more, sono particolarmente dissetanti e succosi e possono avere una colorazione bianca o violetta in base alle varietà. In ogni caso il sapore è zuccherino e delicato.

L’utilizzo delle bacche di gelso in cucina

Dalle bacche di gelso si possono ottenere delle marmellate gustose e con ottimi effetti sull’organismo. Per realizzare la marmellata servono delle bacche, dello zucchero, del limone e una mela grattugiata. Con questi frutti si possono preparare anche dei decotti depurativi, lasciando semplicemente bollire qualche foglia per pochi minuti. La soluzione ottenuta va bevuta nell’arco della giornata, per beneficiare al meglio delle sue proprietà.

Gli effetti benefici delle bacche di gelso

Le bacche di gelso nero sono ricche di antociani antiossidanti, presenti in tutti i frutti rossi, viola o neri e perfetti per proteggere i vasi sanguigni e depurare dai grassi in eccesso. I frutti del gelso bianco invece sono una fonte di proteine, rutina, vitamine A, B, C e tannini; queste bacche svolgono azioni antibatteriche, perfette in casi di carie dentali. Tutte i frutti del gelso sono una fonte essenziale di ferro e contengono pochissime calorie.

La fitoterapia utilizza i frutti, la corteccia, le radici e le foglie del gelso, soprattutto di quello bianco, in quanto hanno particolari effetti diuretici e lassativi. Anche il gelso nero aiuta a superare problemi di stitichezza e aggiunge a ciò effetti decongestionanti, rinfrescanti, tonici e lenitivi. Le foglie hanno proprietà antibiotiche che sono estremamente utili per la preparazione di colluttori e soluzioni contro la tosse.

La corteccia del gelso è perfetta per la realizzazione dei decotti, mentre le foglie possono essere messe in infusione per depurare le vie urinarie e favorire la diuresi. Attualmente alcune ricerche stanno cercando di studiare le funzioni ipoglicemizzanti delle bacche di gelso, per capire come sfruttarle nella cura dei pazienti con diabete di tipo I e II.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso