22 Marzo Mar 2018 1634 22 marzo 2018

Quando assumere magnesio

  • ...

Minerale fondamentale per la produzione di energia, fu Joseph Black, nel 1755 in Inghilterra, a riconoscere il magnesio come elemento, il chimico inglese Sir Humphry Davy nel 1808, a ottenerlo per la prima volta sotto forma di amalgama e in seguito il farmacista francese A. Bussy a cimententarsi nella sua preparazione di metallo libero.

ll magnesio allo stato puro appare di colore lucente e argenteo e a causa dell’ossidazione all’aria aperta si opacizza.

Magnesio e benessere dell'organismo

Mattoncino indispensabile per il benessere e l’equilibrio del corpo umano il magnesio va ad agire su svariate funzioni corporee:

  • sul sistema nervoso, in quanto va ad agire sull’eccitabilità dei nervi e dei muscoli, rilassandoli;
  • combatte i sintomi vertiginosi, soprattutto se causati da contratture cervicali;
  • agisce sullo stress, sul nervosismo, mal di testa, stomaco, in quanto svolge anche una funzione di calmante;
  • stimola l'assorbimento delle vitamine e dei sali minerali;
  • va ad agire contro il diabete in quanto svolge un ruolo importante nella secrezione dell'insulina;
  • aiuta a regolare il ritmo cardiaco;
  • combatte stanchezza cronica e debolezza generale:
  • agisce sui disturbi psico-fisici quali: ansia, insonnia, inquietudine.

Leggi anche "Quali sono i sintomi della carenza da magnesio"

Come e quando assumerlo

Un giusto apporto di magnesio si aggira, secondo gli esperti, intorno 350/420 mg al giorno per gli uomini e intorno ai 350/360 mg per le donne.

Prima passo per assumerne abbastanza è adottare una sana alimentazione che includa alimenti che contengono magnesio, come:

  • verdure
  • frutta secca
  • legumi
  • banane
  • cereali
  • cacao
  • crostacei

A volte però ciò potrebbe non bastare; ed ecco dunque che entrano in gioco gli integratori a base di magnesio, da scegliere a seconda delle specifiche esigenze.

Ad esempio sarà utile puntare:

  • al cloruro di magnesio, in caso di problemi premestruali;
  • al citrato di magnesio, se si soffre di acidità e la stitichezza;
  • al magnesio ossido o idrossido di magnesio, per combattere contratture muscolari o nervosismo in quanto ha una forte azione lassativa.

Leggi anche "A cosa serve il magnesio supremo"

Invece di prenderlo in un'unica dose quotidiana, gli specialisti consigliano di suddividerla in piccole quantità da assumere durante tutto l’arco della giornata (preferibilmente vicino ai pasti) così da consentirne un miglior assorbimento da parte del corpo.

Ovviamente come ogni integratore ne è sconsigliato l'uso a tempo indeterminato ma ne è consigliata l'assunzione in determinati periodi dell'anno, in modo particolare nella stagione calda o durante i cambi di temperatura.

Ci sono effetti collaterali?

I sintomi di un eccessivo utilizzo di magnesio sono paragonabili a quelli che si presentano con una carenza di esso, ossia si potrebbe avvertire:

  • debolezza
  • nausea
  • perdita dell’appetito
  • pressione bassa
  • difficoltà respiratorie
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso