8 Febbraio Feb 2017 0820 08 febbraio 2017

Come fare il miele in casa

  • ...

Quanto è buono il miele, con il suo gusto dolce e delicato e le sue proprietà che tanto bene fanno al corpo umano! Questo delizioso alimento viene prodotto dalle api attraverso un meccanismo di trasformazione del polline dei fiori: per poter fare il miele in casa servirà la giusta attrezzatura e bisognerà seguire la corretta procedura per completare la raccolta.

Cosa serve per fare il miele in casa

Non si può fare il miele in casa se non ci si procura i “ferri del mestiere”: ovviamente serve una colonia di api e un'arnia, ovvero la casetta dove queste vivranno e produrranno il miele. Sono indispensabili anche una tuta da apicoltore e dei guanti per proteggersi, un affumicatore che serve a rendere innocue le api quando si mettono le mani nella loro casetta, una spatola in silicone per spostare gli insetti e uno smielatore, lo strumento con cui si può estrarre il miele dai favi.

Insomma, oltre a passione e pazienza (senza queste virtù non si va lontano) serve proprio tanta roba: a meno che non provengano da persone di fiducia, meglio acquistare arnie nuove per evitare di prendere qualcosa che in precedenza era abitata da api malate. Gironzolando per il web è possibile trovare anche dei kit che comprendono tutto il materiale necessario per iniziare la nuova vita da piccolo apicoltore.

Le fasi della raccolta

La raccolta del miele va eseguita seguendo dei precisi passaggi: innanzi tutto bisogna indossare la tuta e i guanti, poi con l'ausilio dell'affumicatore ci si potrà avvicinare all'arnia per far calmare le api; quando gli insetti non saranno più aggressivi si può aprire l'alveare ed estrarre il mielaio o granaio. Ora si possono estrarre i favi e bisogna togliere i tappi che chiudono le cellette che contengono il miele; infine i favi devono essere inseriti nello smielatore, che estrarrà il miele che dovrà essere filtrato e conservato nei vasetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati