19 Marzo Mar 2017 2113 19 marzo 2017

Come fare la marmellata di mandarini

  • ...

Un’abitudine molto diffusa è la preparazione domestica di conserve alimentari, consuetudine che attinge alle conoscenze tramandate da generazione in generazione, accompagnata dalla convinzione di poter così ottenere un prodotto più salubre nonché in parte anche un risparmio economico. Tra queste ci sono le confetture chiamate anche marmellate se riferite a quelle fatte con agrumi come limoni, arance, mandarini.

Marmellata di mandarini: ricetta

Ingredienti:

  • 800g di mandarini
  • 400g di zucchero
  • Acqua q.b.

Procedimento:

  • Primo passaggio sarà sciacquare i mandarini e metterli in una pentola ripiena di acqua;
  • farli poi cuocere per almeno 45 minuti a fuoco bassissimo;
  • una volta cotti scolarli, posarli su un canovaccio e lasciarli riposare per almeno 2 ore;
  • si potrà ora togliere la buccia a ciascun mandarino e tagliarlo in quattro, dopo aver eliminato i semi interni si dovranno frullare fino ad ottenere una polpa omogenea;
  • trasferire il composto in una pentola e aggiungere acqua zucchero e lasciare cuocere per 50 minuti a fiamma bassa;
  • una volta addensata si potrà travasare la marmellata negli appositi barattoli di vetro sterilizzati e richiuderli con adeguati coperchi;
  • mettere infine i vasetti capovolti per un 15 minuti, così da creare l’effetto sottovuoto. Lasciare raffreddare e controllare che il sottovuoto sia andato a buon fine; pigiando al centro del coperchio che se non si sentirà il classico click clak allora il sottovuoto sarà avvenuto correttamente in caso contrario si potrà far bollire i barattoli in un tegame per circa 30 minuti.

Con le dosi indicate ne verranno fuori circa 2 barattoli da 250 grammi.

Meglio attendere anche qualche prima del consumo della marmellata e una volta aperta sarebbe meglio consumarla nel giro di pochi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati