4 Aprile Apr 2017 2030 04 aprile 2017

Come fare okara di mandorle

  • ...

Come preparare l'okara in casa

Le persone che scelgono una dieta vegetariana o vegana sono in aumento, e con esse la diffusione di alimenti nuovi sugli scaffali dei nostri supermercati. Uno di questi è l'okara, la polpa bianca o giallastra che resta dalla preparazione del latte vegetale e che viene utilizzata in molte ricette in sostituzione della farina o come ripieno. Ecco come preparare in casa l' okara di mandorle.

http://www.lettera43.it/it/comefare/benessere/2016/04/19/perche-essere-vegetariani/4366/

Fare l'okara in casa è davvero semplice. Saranno necessari 200 g di mandorle spellate e 1 l d'acqua.
Si mettono a bagno le mandorle nell'acqua a temperatura ambiente per un'ora e, trascorso questo tempo, si scolano e si mettono nel frullatore. Le mandorle si saranno ammorbidite perché avranno assorbito una parte dell'acqua dell'ammollo. Quest'ultima va conservata e sarà necessario aggiungerne dell'altra fino ad arrivare ad un litro.

http://www.lettera43.it/it/comefare/benessere/2015/07/08/cosa-mangiano-i-vegani-a-colazione/1363/

Si procede tritando belne le mandorle nel frullatore ed aggiungendo l'acqua poco alla volta. Fatto ciò, si filtra il tutto con l'aiuto di un setaccio e si versa il latte in una bottiglia di vetro. La polpa che rimane è l'okara, che aspetta solo un po' di fantasia per essere utilizzata: biscotti, praline ma anche pane, pizza e molte altre ricette.
L'okara può essere conservata in due modi: congelandola in sacchetti di plastica o essiccandola in forno.

http://www.lettera43.it/it/comefare/stili-di-vita/2016/05/13/che-cose-la-dieta-vegana/4679/

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati