21 Aprile Apr 2017 1409 21 aprile 2017

Come fare per maturare i cachi

  • ...

I cachi sono ottimi frutti dolcissimi di origine asiatica che possono essere acquistati in ogni momento dell’anno, anche se, spesso sono acerbi e necessitano di un processo di maturazione fai da te.

Cachi: proprietà e benefici

I cachi o kaki sono un frutto ottimo e dolcissimo, il cui nome scientifico è Diospyros kaki, appartiene al genere delle varietà vegetali delle Ebenacee. Si tratta di una pianta originaria dell’Asia orientale. Il caco, grazie all’alto contenuto di zuccheri e potassio, è un frutto molto energetico, adatto a chi pratica molto sport, consuma molte energie, utile per chi è sottopeso, per bambini ed anziani, apporta benefici a chi soffre di stress psicofisico e di inappetenza. La ricchezza di fibre alimentari conferisce ai cachi proprietà molto utili in caso di stitichezza; non essendo acidi, i Kaki sono adatti anche a chi accusa problemi di gastrite e bruciore di stomaco. I benefici di questo frutto si manifestano anche nei confronti della milza, del pancreas e del fegato, favorendo la depurazione di questi organi.

Cachi: come farli maturare

I cachi, se vengono acquistati acerbi, devono essere messi a maturare in un sacchetto di carta, a temperatura ambiente sul tavolo della cucina o, ancora meglio al sole. Basta attendere qualche settimana per ottenere dei kaki a maturazione giusta, pronti per essere consumati da soli o in dessert o centrifughe o nettari. L’importante che il caco sia dolce e di colore arancione vivo e brillante (alcune cultivar sono di colore rosso vermiglio); inoltre, al tatto, i cachi devono essere non duri ma abbastanza molli. Buon appetito!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso