23 Aprile Apr 2017 1935 23 aprile 2017

Come cucinare i fagioli neri messicani

  • ...

I fagioli neri sono un legume particolarmente diffuso e consumato in Messico, visto che fa parte del patrimonio culinario locale ed appare veramente quasi in ogni ricetta del posto. Il fagiolo nero si riconosce facilmente dalla sua buccia scura, mentre all’interno ha una polpa chiara; questo tipo di legume è ricco di sostanze benefiche ed è dunque molto indicato per chi vuole seguire una dieta vegana o vegetariana, in quanto contiene ferro, amido, sostanze antiossidanti e tantissime fibre.

I fagioli neri, una volta che sono stati cotti, hanno una consistenza più cremosa rispetto a tutti gli altri fagioli e si prestano parecchio ad essere schiacciati e ridotti in crema, diventando perfetti per farcire crostini e antipasti o accostare secondi piatti; quando utilizzati nei primi piatti, i fagioli neri messicani si adattano facilmente a minestre e zuppe, a cui conferiscono il classico colore scuro.

La ricetta della zuppa di fagioli neri messicani

La zuppa di fagioli neri messicani è un piatto molto ricco e saporito, come vuole la cucina locale, arricchito con pancetta e solitamente accompagnato da tortillas di farina bianca, da inzuppare nella pietanza o da consumare per stemperarne il sapore. Gli ingredienti per preparare la zuppa sono: 300 grammi di fagioli neri secchi, 150 grammi di pomodori ramati, 150 grammi di pancetta affumicata, un paio di spicchi d’aglio, un peperoncino fresco, una cipolla, un litro di brodo di pollo, dell’olio extravergine d’oliva, due foglie di alloro, pepe e sale quanto basta.

Per prima cosa bisogna mettere a bagno i fagioli in acqua fredda per 12 ore. Fatto ciò, i fagioli vanno sciacquati e scolati, mentre nel frattempo si deve mettere in una pentola l’olio, il peperoncino, la cipolla e l’aglio tagliati finemente, l’allora e la pancetta, non ancora tagliata; dopo aver lasciato soffriggere per qualche minuto a fuoco abbastanza basso si possono aggiungere i pomodori tagliati a cubetti, il pepe, i fagioli e, se si vuole, della cannella.

Dopo aver ben mescolato tutto quanto è il momento di aggiungere il brodo di pollo. Una volta uniti tutti gli ingredienti bisogna aspettare 45/50 minuti per far bollire la zuppa a fuoco basso, meglio se con un coperchio appena sollevato. A cottura ultimata si può aggiustare di sale e, per chi volesse, guarnire il piatto con foglie di coriandolo tritate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati