20 Giugno Giu 2017 1625 20 giugno 2017

Come pulire le lumache

  • ...

Mentre in Francia vengono viste come un piatto prelibato (e chiamate ‘escargot’), in Italia sono considerate un piatto povero. Basti pensare che, al giorno d’oggi, sono moltissime le persone che non le hanno mai assaggiate.

Molto proteiche e sane, le lumache sono semplici da preparare anche se si devono pulire in maniera accurata. Andiamo a vedere quali sono i consigli migliori su come pulire le lumache. (leggi anche "Come cucinare le lumache di terra al sugo")

Lavare le lumache con acqua e aceto

Dopo averle acquistate, le lumache devono essere conservate in una gabbia per un po’ di giorni (nutrendole con alcune foglie di insalata in modo che il loro intestino sia “pulito”). Prima di cucinarle, bisogna lavarle con acqua e aceto per pulirle per bene.

A questo punto bisogna bollirle in una pentola contenente dell’acqua e il sale, insieme a un po’ di prezzemolo e qualche foglia di alloro. La bollitura deve durare per circa un’ora.

La bollitura delle lumache

Le lumache devono essere messe nell’acqua quando sono ancora vive (le lumache moriranno immediatamente al primo contatto con l’acqua bollente). Una volta bollite, bisogna scolarle e lasciare intiepidire.

Aiutandosi con uno stecchino, togliere dal guscio la lumaca. Prima di cucinarle, le lumache devono essere private dell’intestino, ovvero la parte a forma di chiocciola presente nel guscio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso