29 Giugno Giu 2017 1547 29 giugno 2017

Come preparare il Couscous

  • ...

Il Couscous è un alimento molto consumato in Africa, ma che sta avendo davvero successo anche in Italia grazie alla varietà di ricette che si possono mettere in campo con un po' di fantasia e praticità.

Composto da granelli di semola di frumento di varie grandezze, nella cultura africana viene comunemente cotto a vapore e accompagnato da carne, pesce e verdure. Servito in un piatto con coperchio a imbuto chiamato Tajine e mangiato con le mani, in Italia generalmente è cotto in padella con acqua calda e servito nei piatti con cucchiaio o forchetta.

La prima notizia rinvenuta sul Couscous risale al XIII Secolo nell’ Al-Andalus Musulmana (Spagna Musulmana) da un libro di ricette di uno scrittore anonimo, ma lo ritroviamo anche ai tempi dei Nasridi nel sultanato di Granada.

Oggi è il piatto tipico di paesi come Marocco, Egitto, Tunisia, Algeria e dopo essere sbarcato sulle coste della Sicilia piano piano s’è sparso in tutto il continente.

Di seguito una variante particolare, ma davvero appetitosa per le giornate d’estate.

Ricetta del Couscous alla trapanese

Ingredienti per 6 persone:

  • 250 grammi cous cous
  • 1 chilogrammo pesci da zuppa
  • 500 grammi gamberi
  • 500 grammi cozze
  • q.b. vino bianco
  • 500 grammi vongole
  • 1 carota
  • 2 cipolla
  • q.b. aglio
  • 100 grammi concentrato di pomodoro
  • q.b. sale e pepe
  • 2 bustine zafferano
  • q.b. prezzemolo
  • foglie di alloro
  • paprika e peperoncino
  • q.b. sedano
  • q.b. olio extra vergine d'oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa se le cozze e le vongole son fresche, bisogna metterle in due ciotole separate in acqua dolce con sale grosso (cambiare acqua 9 volte ogni 20 minuti nell’arco di 3 ore) per renderle pulite all’interno, poi pulire il guscio delle cozze e togliere il bitto (pelo che esce dal lato).
  2. Una volta pulite, si iniziano a cuocere le vongole con due spicchi d’aglio spellati, due gambi di sedano, 1 dl di vino bianco in una casseruola coperta; Stesso procedimento per le cozze, e una volta che i molluschi si son aperti, toglierli dal fuoco e filtrare l’acquetta formata dalla cottura per poi metterla da parte (servirà in seguito).
  3. Sgusciare poi i gamberi, rimuovendo dalla schiena il filo nero.
  4. Fatto anche questo passaggio si procede a inserire gamberi, gusci e diverse tipologie di pesce da voi prescelto (scorfano, gallinella, orata etc. sfilettata e pulita dal pescivendolo) in una padella capiente con 1 dl di olio e cipolla a soffriggere, poi 1 dl d’acqua, 1 dl di vino b., 1 costa di sedano tagliata fine, la carota anch’essa tagliata fine, peperoncino (se lo volete), 4 foglie di alloro e portare a ebollizione.
  5. Aggiungere poi il concentrato di pomodoro, 1 pizzico di paprika e lo zafferano. Cuocere per 40 minuti unendo mestolini di acquetta, se necessario.
  6. Cuocere il Couscous come indicato nella confezione comperata usando il sughetto caldo dei molluschi se ne disponete ancora (altrimenti acqua calda quantità indicata nella confezione) far gonfiare e asciugare, poi sgranare con una forchetta perché tenderà a formare grumi.
  7. Riportare a ebollizione il sughetto di pesce fatto sopra per 1 o 2 minuti, aggiungere il Couscous nella stessa padella, mescolare e servire ancora caldo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati