10 Agosto Ago 2017 0857 10 agosto 2017

Cosa sono i pici toscani

  • ...

I pici toscani non sono altro che un tipo di pasta preparata rigorosamente a mano, come vuole la tradizione.

Assomigliano ai classici spaghetti anche se sono più larghi e più lunghi.

E' un tipico piatto della Toscana meridionale, e nello specifico della provincia di Grosseto, di Siena e di Arezzo.


Vengono anche denominati "lunghetti" in quelle terre in cui si preparano con più uova e sulla spianatoia.

Ricetta base dei pici toscani


Gli unici ingredienti dei pici toscani sono:

  • 1 kg di farina
  • mezzo litro d'acqua tiepida
  • 1 uovo
  • olio extra vergine di oliva q.b.
  • un pizzico di sale


Dopo aver lavorato a lungo la pasta, la stessa va lasciata riposare e in seguito va tirata sottile e tagliata a listarelle. Prendere poi ogni lista e creare con le mani tanti spaghetti corposi e assai lunghi. I pici ottenuti vanno riposti su di un canovaccio e spolverati con semola di grano duro.

Per creare i pici dall'impasto si compie un gesto con il palmo della mano che nel gergo toscano si chiama “appiciare

Il condimento


Esistono diversi condimenti per questa tipologia di pasta, come per esempio "l'aglione" che in pratica è pomodoro e aglione, cioè una varietà dell'aglio.

Oppure si potrebbero gustare i pici al sugo di ocio, di nana, al ragù di carne, e alle briciole.
Per ottenere quest'ultimo condimento saranno sufficienti delle briciole di pane toscano precedentemente soffritte nell'olio d'oliva.

Un po' di storia sui pici toscani


Nella gastronomia toscana spicca questo tipo di pasta legata alla tradizione culinaria contadina. Infatti, un bel piatto di pici ha un sapore forte e mai elaborato, ma straordinariamente gustoso.

Per raccontare la storia dei pici toscani dobbiamo retrocedere nel tempo, fino agli etruschi.

In effetti, si è riscoperto un monumento che rappresenta un banchetto dove un servo porge una scodella con della pasta lunga come i pici.

Quindi gli antenati di questo tipo di pasta vengono fatti risalire a diverse epoche a.C. e a diverse popolazioni stanziate in Umbria, Lazio e Toscana.

Un tempo infatti i pici venivano consumati solo con dell'olio oppure semplicemente con un trito di cipolla, perché la preparazione degli stessi è sempre la stessa, con la sola differenza dei condimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso