22 Dicembre Dic 2017 1229 22 dicembre 2017

Liquore di ciliege come si chiama

  • ...

La ciliegia rientra in quel ristrettissimo elenco dei tipi di frutta che piacciono praticamente a tutti: donne e uomini, adulti e bambini, tutti ne vanno matti; in fondo se quando si vuole indicare una cosa che piace si dice che “è come le ciliege, una tira l'altra”, un motivo ci sarà. Ma questo frutto è perfetto anche per la preparazione di un ottimo distillato: ecco come si chiama il liquore di ciliege e come lo si può realizzare anche in casa.

La preparazione dello Cherry

Esistono diverse ricette e svariati nominativi, ma il nome del liquore di ciliege più famoso è senza dubbio cherry. Questo distillato si caratterizza per il suo gusto dolce e può essere bevuto da solo o utilizzato per la preparazione di piatti e dessert. Lo cherry può essere preparato in casa senza troppe difficoltà: la ricetta base prevede l'utilizzo di mezzo litro di alcol alimentare a 90 gradi, 1 kg di zucchero, 1,5 kg di ciliege e 750 ml di acqua. È necessario procurarsi un contenitore di vetro con tappo a chiusura ermetica.

Sul fondo si stende uno strato di zucchero, sopra il quale si mettono delle ciliege, poi si ripete l'operazione fino ad ultimare gli ingredienti, ricordando però che l'ultimo strato deve essere di zucchero. A questo punto si possono versare l'acqua e l'alcol e poi si chiude il contenitore, che va sistemato in un luogo buio e asciutto. Almeno nella prima settimana il contenitore va agitato per una volta al giorno, per favorire lo scioglimento dello zucchero e scongiurare la posa della frutta. Dopo un mese si può trasferire il liquido in bottiglia, ma si può tenere in macerazione più tempo se si preferisce un sapore più carico.

Varie ricette per il liquore di ciliege

Come detto, esistono varie ricette dl liquore di ciliege: c'è chi utilizza il frutto completo di nocciolo, chi solo il frutto e addirittura chi utilizza solo i noccioli; c'è anche chi al posto dell'acqua impiega del vino rosso dolce e chi aggiunge un po' di vaniglia al preparato. Un altro nome per il liquore di ciliege è ratafià: la ricetta originale prevede l'utilizzo di visciole e vino rosso, ma esistono diverse varianti per le quali l'ingrediente principale è rappresentato dalle ciliege nere o la base è costituita da grappa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso