8 Marzo Mar 2017 0946 08 marzo 2017

Quale tipo di Governo c'è in Italia

  • ...

Dopo la tirannia fascista che per circa venti anni ha soppresso la libertà e la dignità del popolo italiano, i padri costituenti organizzarono il nuovo Governo in modo tale da non consentire più che tutti i poteri finissero nelle mani di una sola persona.

Fecero nascere quindi la Repubblica Parlamentare, fondata sulla separazione dei tre poteri fondamentali: esecutivo, legislativo e giudiziario, ognuno dei quali non può prevaricare l'altro poiché autonomo.

Separazione dei poteri

Nel dettaglio i tre poteri poc'anzi accennati: esecutivo, legislativo e giudiziario, sono di competenza di tre organi differenti ed indipendenti tra loro. La Costituzione del nostro paese prevede infatti che:

  • il potere legislativo (fare le leggi) spetti al Parlamento,
  • il potere esecutivo (applicare le leggi) spetti al Governo,
  • il potere giudiziario (giudicare/punire chi non rispetta le leggi) spetti alla Magistratura.

Inoltre il corretto esercizio di questi tre poteri, viene controllato dagli organi di Garanzia Costituzionale (Presidente della Repubblica e Corte Costituzionale).

Forma di Stato

Per quanto riguarda la Forma di Stato (la struttura totale in particolar modo la combinazione tra sovranità, popolo e territorio), quella italiana è Democratica. Caratterizzata quindi da alcuni elementi fondamentali: sovranità popolare, pluralismo politico e il riconoscimento dell'uguaglianza e libertà di tutti i cittadini, i quali hanno piena partecipazione nella politica nazionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati