26 Marzo Mar 2017 0928 26 marzo 2017

Perchè si dice scherzi da prete

  • ...

L'espressione "scherzi da prete" indica un "brutto tiro" o un brutto scherzo fatto da persone insospettabili, oppure una burla non propriamente gradita e inaspettata.

Questa espressione viene, largamente, utilizzzata nel gergo di oggi e quotidianamente. E', infatti, molto frequente nel gergo popolare e nel linguaggio di tutti i giorni.

Con il detto: "scherzi da prete" si indica, quindi, un piccolo tradimento effettuato da persone fidate e, quindi, come già sopra accennato, insospettabili.

Ma da dove nasce questo detto? Qual è la sua origine?

Questo nasce dalla tradizione anticlericale nelle religioni che appartenevano agli Stati Pontifici: durante il periodo del Risorgimento. In quell'epoca la Chiesa fece, infatti, un clamoroso "voltafaccia", ad opera di Pio IX, presentandosi prima come sostenitrice dell'Unità d'Italia, favorita dai moti liberali. Salvo poi, con grande sorpresa da parte del popolo, che la Chiesa stessa si dimostrò ostile al Risorgimento. Da qui l'espressione: "scherzi da prete".

In origine il detto è, anche nato nell'accezione di scherzo inatteso, proprio perchè proveniente da un sacerdote. Allo stesso, infatti, si attribuisce un dovere di costante e stabile serietà, di "ritegno". Il sacerdote, infatti, nella sua azione di predica e di precetto, deve essere, costantemente, serio e non fare, quindi, "scherzi da prete" o, ancora, "tiri mancini".

Fino al significato di oggi, legato a un'azione dannosa, sleale, non "corretta" e, quindi, a un "tiro mancino".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati