26 Marzo Mar 2017 1030 26 marzo 2017

Quali rilievi montuosi occupano la regione della Toscana

  • ...

Innanzitutto, c'è, subito, da affermare che, sia a nord sia a sud, la Toscana viene attraversata dagli Appennini. Sebbene il territorio sia, prevalentemente, collinare.

Nella regione toscana si trovano alcuni rilievi montuosi, da citare, assolutamente, al di fuori della dorsale appenninica. A partire dalle Alpi Apuane a nord ovest, dal Monte Pisano fra Pisa e Lucca, dalle Montagna Pistoiese (che si trova a nord di Pistoia), dai Monti Calvana a nord di Prato.

Senza contare, in provincia di Arezzo, il Pratomagno (che divide il Casentino dal Valdarno), i famosissimi e celebri Monti del Chianti, situati fra le province di Siena e di Arezzo e, sempre in provincia di Arezzo, a nord-est, l'Alpe di Catenaia, che è divisa dagli Appennini e dal fiume Tevere.

Poi, da citare sono, assolutamente, le Colline Metallifere (anche rilievi montuosi), situate a sud ovest fra le province di LIvorno, Pisa, Siena e Grosseto, il Monte Falterona, dove nasce il fiume Arno, il Monte Fumaiolo, dove ha origine il Tevere e i massicci del Monte Amiata e del Monte Cetona, situati a sud-est della Toscana.

Anche le colline sono fondamentali. Alcune di queste per la produzione del vino locale. C'è, infatti, da sottolineare (come già sopra accennato) come la Toscana sia, prevalentemente, di natura collinare. Le sue colline più importanti sono, per esempio, le Colline Livornesi, quelle pisane, il Montalbano, le Crete Senesi, le Colline Metallifere, le Colline della Valle dell'Ombrone, quelle della Val d'Orcia, quelle celebri del Chianti e molte, molte altre ancora.

Per riassumere, la Toscana è, davvero, una regione meravigliosa. E, questo, anche per i suoi famoisi rilievi montuosi, oltre che le celebri città d'arte. C'è, quindi, una vera e propria "Toscana da scoprire".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso