18 Maggio Mag 2017 1606 18 maggio 2017

Cosa vuol dire empatia

  • ...

L'empatia è una qualità molto richiesta: soprattutto dai vari psicologi o, anche, dai vari "recruiters" di aziende, anche perchè i medici, gli infermieri, e altre professioni (come gli addetti al call center/assistenza alla clientela, assistenza telefonica o a qualsiasi tipo di soccorso) devono avere questa importante qualità.

Ma cos'è, più precisamente, l'empatia? Ci sono due accezioni: la prima nel campo psicologico e la seconda nel campo artistico.

In termini molto pratici, l'empatia stessa indica una capacità di "mettersi nei panni" nelle condizioni altrui (molto spesso di difficoltà). Ma, attenzione: mettersi nei panni, si. Ma bisogna risolvere i problemi dell'altro con scarsa partecipazione emotiva, o, addirittura, nessuna, cioè con "freddezza", escludendo ogni attitudine affettiva personale, insieme a ogni giudizio morale (assolutissimamente vietato se si vuole avere l'empatia)

Ed ecco l'aspetto artistico. Il termine "empatia" deria dal greco "empatèia", parola che veniva usata per indicare il rapporto emozionale di partecipazione che legava, indissolubilmente, l'autore e il cantore al suo pubblico.

Il termine "empatia" è stato equiparato al termine tedesco "Einführung": coniato dal filosofo Robert Vischer. Simpatia, in questo caso, estetica. Praticamente, il sentimento che si prova di fronte a un' opera d'arte.

Varie accezioni del termine nella critica d'arte e nella pubblicità. Viene a crearsi, difatti, una profonda simpatia fra soggetto e oggetto inanimato. L'uomo trasferisce, quindi, il suo senso vitale nella bellezza delle opere artistiche e l'opera diventerà una struttura simile all'essere umano, con il quale ci si relaziona. L'opera d'arte disporrà, quindi, di personalità, corpo e carattere: qualità principali tramite i quali si attiva il "flusso" dell'empatia.

Questo non si trova solo nella pittura, ma, anche, nelle altre arti (scultura, architettura, pubblicità), nonchè nelle arti teatrali e, anche, nel cinema.

Per esempio, nella pittura ci si immedesima con un soggetto che è in movimento, nella scultura ci si immedesima nelle figure scolpite, ecc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati