19 Maggio Mag 2017 0839 19 maggio 2017

Cosa vuol dire Panta rei

  • ...

Panta rei è quel modo di dire che aiuta l’animo umano a proseguire la vita con fiducia.

Ma è anche una frase greca molto famosa nella filosofia.

Risale a Eraclito di Efeso, uno dei filosofi della Grecia antica. Egli visse tra l'inizio del 500 e la fine del 400 a.C. e fu un importante pensatore, anche se difficile da decifrare, tanto che venne soprannominato l'Oscuro da Aristotele.

Il pensiero di Eraclito, il filosofo del domani, ci ha costretto a meditare sul divenire delle cose, perché tutto si trasforma e muta, pure il mondo nella sua complessità. Al contrario di Parmenide che era il filosofo dell’essenza pura.

L'esistenza quindi non era fissa, ma in evoluzione continua secondo quanto affermava Eraclito nel Cratilo di Platone, cioè in una delle sue opere, dove Panta rei risulta essere stata scritta all'interno e più precisamente nel trattato Sulla natura.

Cosa significa Panta rei?


Il significato di Panta rei tradotto in italiano vuol dire che tutto scorre.

È un modo di dire o uno stile di vita dove ogni cosa cambia nel tempo perché ciò che oggi sembra irrisolvibile e doloroso, domani potrebbe non esserci più.

La morale di Panta rei è quella di vedere il mondo come un cambiamento continuo in cui si alternano dolore e felitcità come stati d'animo passeggeri.

A questo punto, anche il dolore non dura per sempre, quindi non serve disperarsi. In Panta rei tutto scorre, come l'acqua del fiume.
La stessa acqua che non sarà mai uguale perché muta, come è mutevole ogni sostanza o cosa che si raccoglie o si disperde seguendo le leggi della natura
E noi, che siamo i posteri di questo bel pensiero filosofico lo chiamiamo ancora Panta rei, il significato del divenire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso