6 Settembre Set 2017 0831 06 settembre 2017

Quali sono i livelli di inglese

  • ...

Per immettersi nel mercato del lavoro sempre più globalizzato, conoscere almeno una lingua straniera è diventato un requisito essenziale, ormai richiesto da qualsiasi tipologia di azienda (dalla più piccola alla più grande). Per tale motivo il Consiglio d'Europa ha redatto il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle Lingue – QCER – ossia uno strumento per valutare le abilità conseguite da coloro che studiano le lingue straniere, racchiudendole in differenti livelli, ma quali sono? Vediamoli in dettaglio.

Lingua inglese: i livelli di competenza

I livelli di conoscenza della lingua inglese stabiliti dal QCER sono sei e vengono identificati con le lettere dalla A alla C, le quali sono suddivise dai numeri 1 e 2 per entrambi i casi la progressione della lettera e del numero indicano un avanzamento nelle competenze.

  • A1: è il livello base nel quale le competenze acquisite sono limitate alla comprensione ed utilizzo di espressioni di uso quotidiano. Si è in grado di fare domande, presentare se stessi, interagendo in modo semplice.

  • A2: è il livello elementare nel quale si riesce a comunicare in modo semplice scambiando informazioni riguardanti argomenti familiari e comuni, come ad esempio le proprie origini, l'ambiente circostante.

  • B1: è il livello intermedio o di soglia nel quale si riescono a comprendere i punti chiave degli argomenti familiari (lavoro, scuola, tempo libero ecc...), esprimendosi con una certa sicurezza. Nel B1 si riescono inoltre a produrre testi semplici, sempre inerenti ad argomenti familiari come ad esempio gli interessi personali.

  • B2: è il livello intermedio superiore in cui si riescono a comprendere i punti chiave dei testi più complessi, riguardanti argomenti sia concreti che astratti, oltre alle discussioni tecniche sul proprio campo di specializzazione.

  • C1: è il livello avanzato nel quale si è in grado di comprendere un'ampia gamma di testi lunghi e complessi, riconoscendone il significato implicito. Ci si esprime con un linguaggio disinvolto e naturale per scopi professionali, sociali e accademici.

  • C2: è il livello di padronanza della lingua inglese in situazioni complesse e si è in grado di comprendere facilmente tutto ciò che si legge o si sente. Con il C2 si raggiungono le stesse capacità dei madrelingua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso