30 Ottobre Ott 2017 1526 30 ottobre 2017

Che differenza c'è tra invalidità civile e handicap

  • ...

Ogni volta che ad una persona viene riscontrata una malattia, o menomazione, quest’ultima può richiedere l’accertamento dell’handicap per ricevere un eventuale riconoscimento economico. Molto spesso però non si conoscere la differenza tra invalidità civile ed handicap. Andiamo a capire bene qual è la differenza secondo la legge.

Invalidità civile

L’invalidità civile si valuta in base alla riduzione della capacità lavorativa. Secondo l’articolo 1, comma 4, lettera c, del DL del 23 novembre 1988 n. 509, la determinazione della percentuale di riduzione della capacità lavorativa avviene in base all’importanza che l’apparato o l’organo riveste in qualsiasi attività lavorativa. Una riduzione, dunque, non comporta automaticamente l’esclusione dall’ambito lavorativo.

Stato di handicap

Il riconoscimento dello stato di handicap, invece, prevede la valutazione delle difficoltà d’inserimento sociale causata dalla malattia o dalla menomazione. Secondo la legge n.104/92, il concetto di handicap è riferito allo svantaggio sociale di una persona nei confronti delle persone ritenute normali. Invalidità civile e handicap quindi non sono due cose correlate: lo stato di handicap, ad esempio, si può ottenere anche senza il riconoscimento dell’invalidità civile. In poche parole quindi l’handicap si riferisce a un problema fisico, psichico o sensoriale che causa uno svantaggio sociale (problemi di relazione, integrazione lavorativa, ecc). L’handicap non prevede provvidenze economiche ma comporta diverse agevolazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso