17 Aprile Apr 2018 1746 17 aprile 2018

Ossiuri cosa sono

  • ...

Mostri temibili, nemici di mamme e bambini, gli ossiuri, sono parassiti sottili di colore bianco e forma cilindrica che somigliano a dei filamenti visibili anche ad occhio nudo. Il loro nome scientifico è Enteriobius Vermicularis e sono molto noti in quanto causa di un'infezione parassitaria molto fastidiosa conosciuta con il nome di elmintiasi o ossiuriasi.

Leggi anche "Come eliminare gli ossiuri in modo naturale"

Ossiuri: ciclo vitale

Il ciclo vitale di questo parassita avviene all’interno dell’intestino umano a causa di ingestione di uova embrionate. Una volta entrate nell'organismo le uova, raggiungono l'intestino dove schiudendosi liberano le larve nell’intestino tenue che, dopo aver trovato nutrimento necessario per il loro sviluppo, si dirigono nell’intestino crasso e qui nel giro di due tre settimane maturano completamente.

Mentre il verme maschio ha vita più breve, (intorno alla settima settimana difatti muore dopo aver fecondato la femmina e viene espulso tramite le feci), la femmina, che ha la funzione una volta fecondata di far da serbatoio a migliaia di uova, continua il suo ciclo vitale fino alle tredici settimane circa, quando migrando durante la notte verso l’ano a contatto con l’aria morirà lasciando le uova attaccate alle pareti. A loro volta quest'ultime già mature al mattino seguente saranno in grado di reinfettare lo stesso soggetto.

Contagio: come avviene

Il contagio di questo parassita avviene soprattutto a causa di scarsa igiene ed è molto facile, in quanto le uova possono finire facilmente sulle mani se il soggetto affetto si gratta nella zona anale, o su oggetti di uso comune come lenzuola, utensili da cucina, giocattoli dove possono sopravvivere fino a tre settimane e facilmente essere portati in bocca sempre tramite le mani.

Il contagio però può avvenire anche tramite vie aeree attraverso l’inspirazione, mentre si scuotono coperte o lenzuola ad esempio, o ancora durante un contatto sessuale.

In generale può colpire chiunque, ma i bambini sono più a rischio per le basse difese immunitarie, soprattutto se vivono in ambienti affollati e ambienti dove vi è poca igiene.

Come prevenire l'attacco di questi piccoli vermi

Come detto gli ossiuri si diffondono soprattutto a causa di una scarsa igiene dunque metodo di prevenzione sarà sicuramente il miglioramento di questa.

Sarà allora utile:

  • lavare spesso le mani;
  • tenere unghia corte e pulite;
  • tenere le mani più lontano possibile dalla bocca;
  • evitare di grattarsi nella zona anale;
  • fare cicli di lavaggio ad acqua calda, in modo particolare per la biancheria intima, asciugamani, lenzuola;
  • evitare di mettere a contatto il proprio corpo con servizi igienici se si va in bagno in posti molto frequentati.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso