30 Gennaio Gen 2017 2043 30 gennaio 2017

Perchè si chiama Fontana di Trevi

  • ...

Roma è sicuramente una delle città più belle del mondo. La città eterna infatti offre tantissimi posti spettacolari e romantici. Tra tutti uno dei migliori è la Fontana di Trevi.

Ormai tutti conoscono la leggenda secondo cui, se si getta una monetina gettando le spalle alla fontana, il ritorno a Roma è assicurato. Ma andiamo a capire perché si chiama Fontana di Trevi.

Da cosa deriva il nome Fontana di Trevi?

Sulla Fontana di Trevi ci sono tantissime leggende. In particolare c’è chi dice che il suo nome nasce dal fatto che nel medioevo in quel luogo si incrociavano tre strade che formavano appunto un trivium. In quello stesso punto c’era la mostra dell’Acqua Vergine, da cui deriva il nome Fontana di Trevi.

Ancora oggi si può notare una caratteristica del quartiere medievale, ovvero il portico sul lato opposto della fontana con le colonne che svettano in mezzo alle vetrine del negozio Benetton.

Le altre leggende

Ci sono anche altre leggende che riguardano la Fontana di Trevi. Si dice, per esempio, che la scultura presente sul muro della fontana che si trova precisamente all’angolo di via della Stamperia, sia stata messa dall’architetto Nicola Salvi.

Quest’ultimo, secondo i racconti, non andava d’accordo con un barbiere che aveva la bottega nell’attuale via della Stamperia e che si lamentava continuamente dei lavori alla fontana. Salvi per non sentirne più le lamentele fece mettere davanti questo vaso in modo da non fargli vedere come procedessero i lavori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati