31 Gennaio Gen 2017 1209 31 gennaio 2017

Perchè si annulla la marca da bollo

  • ...

La marca da bollo è un particolare tipo di carta-valori che viene utilizzato per il pagamento e la convalida di documenti pubblici come ad esempio il passaporto o gli atti notarili, svolge in qualche modo la stessa funzione del francobollo. In Italia sono utilizzati dal 1863, ossia da poco dopo l’unità, ed è possibile acquistare la marca da bollo nelle varie tabaccherie o in esercizi pubblici autorizzati. La marca da bollo quindi ha la funzione di dare validità ad un determinato atto, è una formalità richiesta dallo stato. Inoltre non è possibile utilizzare la stessa marca da bollo più di una volta essendo questa un valore monetario il suo riutilizzo potrebbe creare gravi problemi. Per evitare che qualcun altro o su qualche altro documento venga riusata la stessa marca da bollo è necessario ai sensi dell’ articolo 12 del decreto del presidente della repubblica 642/72 perforare o apporre una sottoscrizione di una delle parti contraenti, o in alternativa la scritture della data o di un timbro su ciascuna parte della marca e su ogni facciata del foglio che si vuole convalidare. Per le marche da bollo telematiche non è necessario appore alcuna sottoscrizione poiché esse contengono già la data e l’ora della loro emissione. Per tutte le altre marche da bollo invece è necessario utilizzare un timbro datario. Per procedere all’annullamento è richiesto dell’inchiostro o della matita copiativa. E’ possibile scrivere sulle marche da bollo in caso di annullamento, altrimenti è severamente vietato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati